Renault, debutta sulla Scenic il nuovo motore benzina 1.3 TCe

Sviluppato assieme alla Daimler, la nuova unità di trazione amplia la gamma dei motori benzina Renault e sarà prodotto in Europa e Cina per poi essere commercializzato in tutto il mondo.

Saranno la Scenic e la Grand Scenic i primi due modelli ad essere equipaggiati con il nuovo motore a benzina sviluppato dalla Renault. La casa della Losanga, infatti, assieme al Gruppo Daimler e alle alleate Nissan e Mitsubishi ha messo a punto una nuova unità di trazione, che verrà prodotta in cinque diversi stabilimenti divisi tra Germania, Regno Unito, Spagna e Cina per poi essere venduto praticamente in tutto il mondo.

Il nuovo motore 1.3 TCe Renault

Per lo sviluppo di questo nuovo power train sono stati necessari quattro anni, 40mila ore di prove e 300.000 km di test. Il nuovo TCe Renault da 1.3 litri equipaggerà diversi modelli di segmento B, C e D della casa francese; dal punto di vista tecnico, l’unità abbina una migliore esperienza di guida ad una consistente riduzione dei consumi e delle emissioni.

Il propulsore verrà declinato in tre tagli di potenza: 115 CV, 140 CV e 160 CV. Potrà essere abbinato ad un cambio manuale a sei rapporti oppure ad un cambio automatico EDC a sette marce a doppia frizione (che verrà offerto per la prima volta sulla Scenic TCe). Dal punto di vista prestazionale, con la caratura da 115 CV, il motore sviluppa una coppia massima pari a 220 Nm (con il cambio manuale) mentre il taglio intermedio da 140 CV eroga 240 Nm di coppia, disponibile già ad un regime di 1.500 giri al minuto, sia con la trasmissione manuale che quella automatica. La versione più potente, infine, arriva a sviluppare 260 Nm (se abbinata al cambio manuale) oppure 270 Nm (in combinazione con la trasmissione automatica) a partire da 1.750 giri al minuto.

Motori Benzina Renault
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/eddie_pham/32355834766

Le nuove tecnologie

Il nuovo motore benzina Renault sfrutterà diverse tecnologie sviluppate dall’Alleanza nel corso degli ultimi anni. Tra queste figura il Bore Spray Coating, un rivestimento per le pareti dei cilindri (già adoperato dalla Nissan GT-R) e un nuovo sistema di iniezione della benzina, che sfrutta una pressione aumentata a 250 bar. Inoltre, il nuovo power train prevede una camera di combustione completamente rivista, progettata ex novo per poter ottimizzare la miscela di aria e carburante. Inoltre, sarà presente anche la tecnologia denominata Dual Variable Timing Camshaft, un sistema di distribuzione che gestisce le valvole – sia quelle di aspirazione che quelle di scarico – in base agli input del motore.

La combinazione degli sforzi congiunti di Renault e Daimler, sia in ambito meccanico che tecnologico, ha prodotto un motore in grado di offrire non solo buoni riscontri prestazionali ma, come detto, di ridurre consumi ed emissioni. La nuova unità a benzina, infatti, dovrebbe assicurare un taglio dei consumi del 5.5 % e una diminuzione delle emissioni di 7 g per km sulla Renault Scenic mentre, sulla Grand Scenic, i consumi caleranno dell’8% e le emissioni di 11 g/km.

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/ugomissana/29904807481

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/eddie_pham/32355834766

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 19-07-2018

Redazione Napoli

X