Pedofilia nella Chiesa, Papa Francesco rafforza le norme contro gli abusi

Papa Francesco rafforza le norme contro la pedofilia nella Chiesa. Il ‘Motu proprio’ era stato anticipato nell’ultimo summit.

ROMA – La lotta contro la pedofilia nella Chiesa di Papa Francesco continua. Il Pontefice – come annunciato nel summit di febbraio 2018 – ha emanato un nuovo ‘Muto proprio‘ per rafforzare le norme contro gli abusi verso i minori e le persone debole. La nuova legge entrerà in vigore il 1° giugno 2019 e prevede la “rimozione dagli incarichi la persona condannata per aver violentato un minore o un individuo vulnerabile“.

Papa Francesco
Papa Francesco

Pedofilia nella Chiesa, Papa Francesco rafforza le norme: “Desidero prevenire e contrastare gli abusi”.

Nel ‘Motu proprio‘ Papa Francesco precisa: “Con questa legge – sottolinea citato da Sky TG24 desidero rafforzare ulteriormente l’assetto istituzionale e normativo per prevenire e contrastare gli abusi contro i minori e le persone vulnerabili. Nella Curia Romana e nello Stato della Città del Vaticano sia mantenuta una comunità rispettosa e consapevole dei diritti e dei bisogni dei minori e delle persone vulnerabili“.

In tutti – continua il Pontefice – ci deve essere la consapevolezza del dovere di segnalare gli abusi alle Autorità competenti e di cooperare con essere nelle attività di prevenzione e contrasto“.

Bergoglio conferma la “necessità di rimuovere dagli incarichi le persone condannate. E al minore o alla persona che ha subito l’abuso gli deve essere offerto un supporto adeguato per la riabilitazione psicologica e spirituale, anche ai fini del reinserimento sociale. Bisogna fare tutto il possibile per riabilitare la buona fama di chi sia stato ingiustamente accusato. Bisogna offrire una formazione adeguata per la tutela dei minori delle persone vulnerabili“.

Con questo ‘Motu proprio‘ il Pontefice conferma la sua lotta contro la pedofilia nella Chiesa. Una battaglia iniziata subito dopo l’insediamento e che dovrebbe continuare anche nelle prossime settimane con la legge appena emanata e che entrerà in vigore il 1° giugno 2019.

ultimo aggiornamento: 29-03-2019

X