Wimbledon ha una nuova regina: Garbiñe Muguruza piega Venus Williams in due set (7-5 6-0)

Primo Wimbledon e secondo titolo Slam della carriera per la spagnola. Quarta finale persa all’All England Club per la maggiore delle Williams.

chiudi

Caricamento Player...

Muguruza Wimbledon – Garbiñe Muguruza è la seconda tennista spagnola ad aggiudicarsi Wimbledon dopo Conchita Martinez nel lontano 1994. Le ventitreenne di origine venezuelana ha superato con discreta semplicità Venus Williams in finale, infliggendole un severo 7-5 6-0. Sotto il tetto chiuso del Centrale, la campionessa americana si è dovuta arrendere allo strapotere della più giovane avversaria, che due anni fa in finale era stata spazzata via dalla minore delle Williams, Serena. A sottolineare l’importanza dell’impresa di Muguruza un dato su tutti: nelle precedenti otto finali (cinque vinte) a Church Road, Venus aveva perso solo contro la sorella Serena.

Muguruza Wimbledon: succede tutto in un set

Una finale sulla carta molto equilibrata è durata in realtà solo un set. Un bel set, duro e combattuto: 52 minuti di colpi potenti e qualche errore di troppo. Le prime occasioni di break sono per Venus, che approfitta di un inizio stentato della Muguruza. Tuttavia, con il passare dei minuti la spagnola prende coraggio e campo, si difende su due set point consecutivi concessi all’americana sul 4-5 e servizio, nel game successivo strappa il break decisivo all’avversaria e chiude sul 7-5. Nel secondo set Venus sparisce dal campo, evidentemente frustrata per le occasioni mancate in quel, per lei, maledetto decimo game. Perde subito il servizio l’americana e in pochi minuti innalza bandiera bianca, incappando anche in un brutto 6-0. Forse in molti avrebbero sperato in un epilogo diverso. Ma a 37 anni Venus non può che essere contenta di quanto fatto, contando che la prima volta in finale a Wimbledon era arrivata nel 2000. Giù il cappello di fronte a una campionessa da pochi eguagliata o superata. Oggi, però, il palcoscenico è tutto per Muguruza, da domani numero 5 del mondo e candidata seria alla prima posizione nei prossimi mesi.

Le parole delle protagoniste

Al termine del match, le due giocatrici hanno espresso le proprie considerazioni. Così ha parlato Venus: “Congratulazioni Garbiñe. Ringrazio tutti, è stata una settimana fantastica. Per Serena: torna, mi manchi. Ho fatto di tutto per portarci un altro titolo, ma avrò altre opportunità!“. In risposta si lascia prendere dall’emozione la Muguruza che, incappando in una gaffe, strappa una risata al composto pubblico britannico: “Sono cresciuta guardandola giocare, oggi ho avuto la partita più difficile. Mi sembra incredibile aver giocato contro di lei qui. Il primo set è stato cruciale, abbiamo avuto entrambe tante chance. Ringrazio tutti“.