Fedez che ‘doma’ il cavallo della Rai. E’ questa l’opera fatta da Harry Greb nei pressi della sede della televisione.

ROMA – Fedez che doma il cavallo della Rai. E’ questo il murales che nella giornata di martedì 4 maggio è apparso nei pressi della sede della televisione in via Podgorica. L’opera è stata realizzata dallo street artist Harry Greb e intitolata Non è la Rai.

Un omaggio da parte dell’artista al cantante dopo quanto detto durante il Concerto del Primo Maggio. Sul cavallo, infatti, sono state riportate alcune frasi del discorso di Fedez dal palco.

Salvini: “Ho chiesto a Fedez un incontro”

La battaglia politica sul ddl Zan continua ad essere molto accesa. Intervenuto a margine di un evento, il leader della Lega ha confermato di essere pronto “a un confronto con Fedez, con telecamere o meno, per parlare di futuro, di diritti, di arte, di musica, sul suo attico o in autogrill“.

Per il momento – ha aggiunto, riportato dall’Ansanon c’è alcuna risposta. Tuttavia le emergenze dell’Italia sono altre, come la ragazza morta in fabbrica in provincia di Pisa“. Ma Salvini ha anche annunciato un nuovo testo che sarà passato al vaglio nelle prossime ore della maggioranza. Ma il duello non sembra essere finito e toccherà al premier Draghi trovare un compromesso.

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Zan: “La Rai non ci ha fatto una bella figura”

Anche Alessandro Zan è ritornato su quanto accaduto lo scorso Primo Magio ai microfoni di RTL 102.5. “Penso che chiedere preventivamente ad un artista, che si esibisce su un palco che è il palco dei diritti per eccellenza, il suo discorso per tentare di censurarlo, non sia una bella cosa – ha detto l’esponente dem – ecco perché è giusto che sia un chiarimento anche in commissione di vigilanza e mi sarei aspettato delle scuse più importante“.

Certo è che la Rai in questo frangente – ha aggiunto – non ci ha fatto una bella figura. Mi auguro che queste cose non succedano più, in un Paese civile e avanzato come l’Italia non può essere nessuno forma di censura“.


Vaccini Covid, in Sicilia 250mila dosi di AstraZeneca nei frigo. Ema inizia la revisione dei dati di Sinovac

Fondi Lega, chieste condanne fino a 4 anni e 8 mesi per i contabili