Benito Mussolini resta cittadino onorario di Pezzana, cittadina in provincia di Vercelli. No alla revoca.

PEZZANA (VERCELLI) – Benito Mussolini resta cittadino onorario di Pezzana, cittadina in provincia di Vercelli. La delibera della conferma è stata votata all’unanimità (minoranza non presente in aula n.d.r.) dal Consiglio comunale del piccolo comune piemontese.

Una scelta destinata sicuramente a creare molto polemiche anche a livello nazionale. La denuncia di quanto successo in questa riunione è stata presentata da +Europa locale.

Mussolini cittadino onorario di Pezzana, la denuncia di +Europa

A presentare la denuncia di quanto successo in Aula è stata +Europa con la sua esponente Roswitha Flaibani. “Ero in aula – ha detto la politica riportata da La Repubblicae quanto successo è davvero surreale […]. La cosa è emersa per caso nel 2019 quando il sindaco aveva approvato una pubblicazione del Comune e in una delle pagine comparivano gli unici due cittadini onorari del comune di Pezzana, l’ex calciatore Federico Balzaretti e, appunto Benito Mussolini. Per noi una delibera di non conferma è una revoca“.

piemonte
piemonte

Boni (Radicali): “Spero che questo atto sollevi critiche e una mobilitazione”

Duro anche il commento del radicale Boni: “Spero vivamente che questo atto inconcepibile sollevi critiche e una mobilitazione capace di farsi sentire anche nelle campagne vercellesi di Pezzana, dove evidentemente gli amministratori non hanno compreso quale sia stata la tragedia immane rappresentata dalla dittatura, dalla guerra, dalla perdita della libertà. E giova ricordare che il 15 maggio 1924, data della concessione di quella infame cittadinanza al Duce, cadde appena un mese dopo le elezioni politiche del 6 aprile 1924, contrassegnate da intimidazioni e brogli elettorali che verranno denunciati alla Camera da Giacomo Matteotti che per quelle stesse denunce fu barbaramente ucciso degli squadristi uccisi“. E la polemica sembra essere destinata a continuare anche in futuro in provincia di Vercelli e non solo.

ultimo aggiornamento: 01-10-2021


Dolcetto o scherzetto, bambino pestato in un bar ad Halloween. Ora il reato rischia di cadere in prescrizione

Festa dei nonni, perché si festeggia il 2 ottobre (in Italia)?