Naomi Osaka ci ripensa e non si ritira dal torneo di Cincinnati. Aveva annunciato il passo indietro per protesta contro il razzismo.

NEW YORK (STATI UNITI) – Naomi Osaka cambia idea e non si ritira dal torneo di Cincinnati per protesta contro il razzismo. La tennista giapponese si era schierata contro la decisione degli organizzatori di far ripartire la manifestazione e aveva annunciato il ritiro, salvo poi fare un passo indietro.

Per la nipponica c’è in programma la semifinale contro la belga Mertens che era pronta ad approfittare del passo indietro della sua avversaria per andare in finale senza giocare.

La Osaka in un primo momento aveva deciso di seguire le orme dei giocatori NBA che avevano deciso di non scendere in campo per manifestare contro il caso Blake.

Il primo post di Naomi Osaa

L’annuncio di Naomi Osaka è stato fatto sui social spiegando i motivi che hanno portato al ritiro: “Come saprete avrei dovuto giocare la semifinale – si legge sul post – prima di essere una atleta sono una donna di colore. E come donna di colore sento che ci sono questioni che al momento meritano immediata attenzione e sono più importanti della mia partita di tennis. Non mi aspetto molto dalla mia decisione, ma avviare una discussione nel nostro sport giocato in prevalenza da bianchi mi sembra essere un passo nella giusta direzione. Guardare i continui genocidi delle persone di colore da parte della polizia mi fa rivoltare lo stomaco. Sono stanca di dover dire le stesse cose. Quando ne avremo abbastanza“.

Naomi Osaka
Naomi Osaka

Il post degli organizzatori del torneo

Il post duro di Naomi Osaka è arrivata dopo la decisione degli organizzatori di riprendere il torneo il 28 agosto: “Come sport – si precisa nel comunicato citato da La Repubblicail tennis sta collettivamente prendendo posizione contro la diseguaglianza razziale e l’ingiustizia sociale che ancora una volta sono finite in primo piano negli Stati Uniti. Usta, Atp e Wta hanno deciso di rimarcare questo momento sospendendo il gioco al Western and Southern Open nella giornata di giovedì. I match riprenderanno venerdì“.

Naomi Osaka ci ripensa e scende in campo

“Come sapete, ieri mi sono ritirata dal torneo per sostenere la lotta contro l’ingiustizia razziale e la continua violenza della polizia. Ero (e sono) pronta a dare il match alla mia avversaria […] Tuttavia, dopo il mio annuncio e le ampie consultazioni con il WTA Women’s Circuit e l’American Tennis Federation (USTA), ho accettato di giocare domani. Hanno proposto di rinviare tutte le partite a domani e questo porta attenzione al movimento”, ha poi dichiarato la Osaka annunciando la sua decisione di scendere in campo.

Scarica QUI il Decreto Agosto.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Naomi Osaka razzismo Tennis torneo cincinnati

ultimo aggiornamento: 28-08-2020


L’NBA si ferma per il caso Blake. I Bucks non scendono in campo, i Lakers chiedono di fermare la stagione. Stop a tennis, baseball e calcio

Tour de France 2020 al via, tutte le tappe