Napoli-Atalanta, le dichiarazioni di Ancelotti nel post partitia

Napoli-Atalanta, Ancelotti: squadra scarica di testa. Insigne? Lo aspettiamo

Le dichiarazioni di Carlo Atalanta nel post partita di Napoli-Ancelotti: “Grande prestazioni nella prima ora. Ma siamo scarichi”.

NAPOLI – Sconfitta casalinga per il Napoli contro l’Atalanta. Nel post partita Carlo Ancelotti ai microfoni di Sky Sport analizza il match: “Abbiamo fatto molto bene per un’ora dove abbiamo speso molto tenendo anche ritmi molto alti ma se non segniamo diventa tutto più difficile. Il pareggio è stata una mazzata a livello psicologico ma ci può stare. Sono contento a metà perché dobbiamo essere più concreti sotto porta”.

Sulle scelte tattiche – “Loro puntano molto sul duello fisico e per questo abbiamo cercato di non dare punti di riferimento specialmente al loro trio difensivo. Per questo Mertens partiva largo e poi cercava di combinare centralmente. Abbiamo fatto molto bene per un’ora contro una squadra complicata ma purtroppo non è servito“.

Carlo Ancelotti
Carlo Ancelotti

Napoli-Atalanta, Ancelotti nel post partita: “Insigne? Riposo per preservarlo. Era stanco”

Carlo Ancelotti si sofferma anche sulla panchina di Lorenzo Insigne: “E’ stato sempre presente nelle ultime sfide e quindi il riposo è stata una scelta per preservarlo in vista delle prossime partite. Nelle scorse partite c’è stato tanto dispendio fisico e quindi doveva rifiatare. Per noi resta un patrimonio e stiamo aspettando il ritorno ai suoi livelli. Deve ritrovare un po’ di condizione“.

Sul futuro – “Questa squadra deve trovare continuità per questo non cambieremo molto nel mercato. Qualcuno partirà, altri arriveranno ma la maggior parte resteranno. In stagione nella seconda parte abbiamo perso qualcosa ma non credo che sia dovuta al mercato ma più alle motivazioni. Pensiamo ora a blindare il secondo posto e poi inizieremo a pensare al prossimo campionato dove dobbiamo trovare continuità nelle due fasi“.

Sulla squadra – “Sono sicuro che questa squadra non ha dimostrato tutte le sue qualità. L’ha fatto in tante partite ma quando mancano le motivazioni diventa tutto difficile. Il calcio è questione di attimi e quando non sei al 100% questo ti sfugge“.

ultimo aggiornamento: 22-04-2019

X