Antonio Bassolino, già sindaco di Napoli dal 1993 al 2000, ha annunciato l’intenzione di ricandidarsi a primo cittadino del capoluogo della Campania.

NAPOLI – Antonio Bassolino torna in pista e si candida nuovamente a sindaco del capoluogo campano.

L’annuncio di Bassolino

Mi candido a Sindaco di Napoli. Fare il Sindaco è stata l’esperienza più importante della mia vita e sento il dovere di mettermi al servizio della città: con la passione di sempre e con la testa rivolta in avanti. Napoli prima di tutto, prima di ogni interesse di parte“. Così ha postato su facebook il 74enne di Afragola.
Siamo dentro una crisi senza precedenti. Si apre una fase nuova per il Paese e a Napoli serve una svolta, in primo luogo sul piano economico-sociale e civile. È difficile ma è possibile, con l’impegno di tutti: quando vogliamo e si crea il giusto clima di collaborazione sappiamo fare come e meglio di altri. È dunque fondamentale chiamare a raccolta le forze migliori e valorizzare le energie giovani: è nelle loro mani il nostro futuro” ha concluso Bassolino.

La corsa a Palazzo San Giacomo

In primavera scade il secondo mandato dell’attuale primo cittadino di Napoli, Luigi De Magistris. L’annuncio di Bassolino potrebbe sparigliare le carte. Al momento, l’unico nome ufficiale in pista era quello di Alessandra Clemente, attuale assessore della giunta de Magistris e proposta dal sindaco uscente in continuità con la sua esperienza amministrativa. Ora la palla passa la centrosinistra: il Partito Democratico – che Bassolino ha lasciato nel 2017 – non ha ancora espresso un proprio candidato.


Governo Draghi, chi ha vinto e chi ha perso tra M5s, Pd, Lega e Forza Italia

Dal voto di fiducia alla ‘missione’ a Bruxelles, l’agenda di Mario Draghi