Napoli, Callejon: “Qui sono felice. Scudetto? Bisogna dare il 100%”

L’attaccante spagnolo, punto di forza della formazione di Sarri, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss. Ecco tutte le dichiarazioni di Josè Maria Callejon.

chiudi

Caricamento Player...

“Sono felice di stare qui, tutti mi hanno aperto le braccia quando sono arrivato”. Josè Maria Callejon è ormai diventano un simbolo di Napoli e del Napoli. L’attaccante spagnolo, autore di sei gol in questo inizio di stagione, ha rilasciato un’intervista a Radio Kiss Kiss. Ecco le sue dichiarazioni: “Ogni giorno lavoro al massimo per dimostrare quanto sono felice. La carriera di un calciatore è breve, gli anni passano in fretta. Bisogna sempre allenarsi al meglio e io non mi risparmio mai”.

Nel corso dell’intervista, Callejon ha parlato anche del feeling con i compagni d’attacco, Insigne e Mertens: “Stiamo bene, vediamo la porta con continuità e questo è importante per tutta la squadra. Lorenzo è un ragazzo umile, che lavora tantissimo. È un top player”. La corsa Scudetto è apertissima: “Al primo posto si sta bene, ma c’è tensione. Siamo consapevoli di essere forti e di dover rimanere lì. Scudetto? Manca ancora tanto e il campionato è appena iniziato. Dobbiamo restare in alto lavorando tutti al 100%”.

Serie A, settima giornata: Napoli-Cagliari domenica all’ora di pranzo

Nella prossima giornata di campionato, il Napoli ospiterà il Cagliari al San Paolo: “Una gara difficile, dopo la Champions e prima della sosta. Sarà importante portare a casa i tre punti anche se giocare alle 12.30 è dura. È un orario insolito: bisogna svegliarsi prima, qualcuno fa anche colazione con la pasta, quindi dobbiamo stare molto attenti ai nostri avversari”.

Passando ai singoli, Callejon spende parole d’elogio per Pepe Reina: “È una presenza importantissima in campo, basta dare un’occhiata alla sua carriera, ma anche fuori. È sempre a disposizione, sia con noi più esperti che con i giovanissimi. L’ho sempre detto e lo ripeto: vorrei sempre avere in squadra Reina”. Una considerazione anche su Arkadiusz Milik: “Ovviamente mi dispiace per il suo infortunio. Lo aspettiamo presto in campo. Nel frattempo, sono pronto a giocare in quel ruolo, sono sempre a disposizione della squadra. Se Sarri vuole faccio pure il terzino, non ci sono problemi”.