Hamsik ma non solo: Carlo Ancelotti è riuscito a convincere anche Mertens, che dovrebbe rimanere al Napoli. Ecco le parole dell’attaccante belga.

Napoli, Dries Mertens resta. Anche il belga, come Marek Hamsik, ha deciso di rimanere dopo aver parlato con il neo tecnico degli azzurri, Carlo Ancelotti. Perché lavorare con un allenatore di grande spessore come Carletto è un’opportunità da non lasciarsi scappare.

“Certamente mi piacerebbe lavorare con lui – ha detto il classe ’87 dal ritiro della sua Nazionale, come riporta Sky Sport – lui mi ha già chiamato chiedendomi se volessi restare. Se è stato convincente? Sì, è stato molto convincente”.

Nel corso della conferenza stampa, Mertens, tra le altre cose, ha parlato anche del ruolo in campo con Maurizio Sarri: “Mi considerava un attaccante e non voleva che scalassi in fascia, per questo diverse volte mi sono ritrovato in panchina. Ma Milik aveva bisogno di essere pronto per i Mondiali e lo posso capire”.

MAURIZIO SARRI Napoli Milan

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Napoli, Calo Ancelotti nuvo tecnico

Una considerazione anche sulla stagione appena conclusa: “È stata particolarmente dura, soprattutto dal punti di vista mentale. Siamo riusciti a fare 91 punti, ma nonostante questo non abbiamo vinto lo scudetto.

“È una cosa che non era mai successa in Italia, mi ha fatto veramente male. Adesso abbiamo staccato, il riposo di una settimana mi ha fatto bene e mi sento pronto per i Mondiali”.

NAPOLI Christian Maggio

Napoli, Dries Mertens: “Inter-Juve un colpo sul piano morale”

La vittoria in rimonta della Juventus sul campo dell’Inter ha tagliato le gambe ai partenopei, che stavano pregustando una nuova sconfitta dei bianconeri. Mertens ricorda così quella serata.

“Eravamo in hotel e quando i nerazzurri sembravano vicini alla vittoria eravamo tutti euforici. Poi, invece, è arrivato il successo della Juventus, è stato un colpo sul piano del morale. Ma secondo me non abbiamo perso lì il titolo, perché anche se avessimo concluso la stagione con 96 punti, i bianconeri ne avrebbero avuti 98”.

“I giocatori della Juventus sono più forti di noi mentalmente. Noi siamo una squadra giovane e dobbiamo imparare dai nostri errori. Ma una cosa è sicura: non guarderò più le partite in diretta”.

Ecco un video con alcune giocate di Mertens:

https://www.youtube.com/watch?v=6slfDQUaHB0

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 30-05-2018


Sirene dalla Spagna per Alessio Romagnoli

Calciomercato, la Fiorentina ha riscattato Pezzella: contratto fino al 2022