Napoli, il messaggio di De Laurentiis a Sarri: “Col City bisogna far riposare qualcuno…”

Il patron preoccupato dalla sfida con l’Inter: “Come partita è altrettanto importante, in Europa non dobbiamo vincerle tutte“.

chiudi

Caricamento Player...

Ci sono delle priorità nella vita. In questo momento, per Aurelio De Laurentiis e il suo Napoli, il campionato sembra avere un’importanza maggiore rispetto alla Champions. Ecco perché, alla vigilia della sfida con il formidabile Manchester City di Pep Guardiola il presidente azzurro lancia un chiaro messaggio a Sarri, come riportato dalla Gazzetta dello Sport: “Io credo che in questa partita si dovrebbero far riposare un po’ quei giocatori che hanno un minutaggio più alto, per preservarli: la gara con l’Inter è alle porte ed è altrettanto importante“. Nella lunga intervista concessa alla ‘rosea’, Adl ha toccato svariati argomenti, partendo dal trionfo di Roma: “Il primo elemento importante della vittoria è che i giocatori sono sintonici tra loro, sono affiatati e producono un bel gioco che serve a non annacquare la partita. Il secondo è più appariscente: le otto vittorie consecutive, questo Napoli dai tanti record sta sbalordendo. Da quando è arrivato Benitez abbiamo cominciato ad alzare l’asticella, negli anni, e con Maurizio Sarri il lavoro di semina sta iniziando a dare i suoi risultati“.

De Laurentiis: “Proverò a convincere Milik ad andare al Chievo

Il patron azzurro ha quindi proseguito: “Sono accusato di non aver fatto un mercato importante, di non aver speso i soldi. Mi chiedo: ma eventuali nuovi giocatori avrebbero mai giocato in questo Napoli? Vorrei che mi dessero ragione, adesso, quelli che mi hanno criticato. Milik al Chievo con Inglese a Napoli? Vediamo, potrebbe essere una soluzione, proveremo a convincerlo. Lì potrebbe giocare con maggiore continuità e accelerare la ripresa totale“. Sui complimenti di Guardiola, invece, De Laurentiis si è espresso così: “Sono dichiarazioni che mi preoccupano. Mi è piaciuto di più Di Francesco quando ha detto che la sua Roma ci avrebbe battuti. Le sue certezze sono servite a caricare i miei giocatori. Non vorrei che i complimenti di Guardiola li deconcentrassero. Lui è una vecchia volpe, sa bene che la qualità del suo organico è notevole. Per noi potrebbe anche essere una partita quasi impossibile da vincere. Poi, però, li aspetteremo a Napoli…“.

Le priorità di Aurelio

De Laurentiis torna quindi sul concetto di priorità al campionato: “Nella gara con l’Inter avremo il vantaggio di giocare al San Paolo, dinanzi ai nostri tifosi che invito a riempire lo stadio. Questo è un momento importantissimo della stagione, abbiamo bisogno della loro passione. In Europa dobbiamo preoccuparci soltanto di superare il turno, non di vincere tutte le partite. Io dico che bisognerà valutare il tutto e saper usare la strategia giusta. Ho la fortuna di avere un allenatore che è un ottimo stratega“.