Verso Napoli-Milan, quanti ex a confronto: da Ancelotti a Reina, passando per Higuain

Napoli-Milan non è solo l’ennesimo ritorno di Higuain al San Paolo. Sono tanti infatti gli ex tra i protagonisti.

Esordio speciale per il Milan in questo campionato. E non solo perché sarà la prima in rossonero di un certo Gonzalo Higuain. La sfida con il Napoli sarà infatti l’occasione per vedere a confronto numerosi ex azzurri e rossoneri. E anche qualche mancato ex.

Ovvio e scontato il riferimento a Gonzalo Higuain, che tornerà al San Paolo da avversario per la quarta occasione. Nelle precedenti tre con la maglia della Juventus era andato a segno in tre occasioni (con una doppietta). La media è quindi quella di un gol a partita. Come nell’annata dei 36 gol in campionato, quando il pubblico del San Paolo era tutto ai suoi piedi. Ma Napoli-Milan non è solo Higuain. Tra i protagonisti più attesi, sul campo e fuori, ci sono almeno altri due grandi nomi: Carlo Ancelotti e Pepe Reina.

Napoli-Milan, Ancelotti ritrova i rossoneri

Forse l’incrocio più affascinante e carico di nostalgia è proprio quello tra il Milan e il tecnico di Reggiolo, quel Carlo Ancelotti artefice dei più grandi trionfi rossoneri degli anni 2000. “Non sarà mai un avversario”, ha scritto sul proprio sito il club in vista della sfida di sabato sera. D’altronde, Carletto non incrocia i rossoneri da 17 anni. L’ultima volta era stata nel 2001, quando sedeva ancora sulla panchina della Juventus. Praticamente, una vita fa…

Pepe Reina e Ivan Strinic: Napoli-Milan vista da fuori

Tra gli altri ex attesi ve ne sono due che hanno lasciato un segno in azzurro: Ivan Strinic e soprattutto Pepe Reina. Il croato, che non sarà del match a causa del problema cardiaco riscontrato negli scorsi giorni, guarderà da lontano i propri compagni sfidare quella squadra che è stata sua per due stagioni e mezzo, pur senza mai vederlo tra i principali protagonisti.

Discorso differente per Pepe Reina, vero uomo immagine del Napoli per quattro stagioni (con in mezzo la parentesi al Bayern). Un giocatore costretto a lasciare Napoli dai problemi avuti col presidente De Laurentiis, ma rimasto col cuore sotto il Vesuvio, e nel cuore di quasi tutti i tifosi partenopei. Non sarà della partita, con tutta probabilità, ma è facile immaginare un’accoglienza speciale per lui in quella che fino a pochi mesi fa era la sua casa.

Gli ex mancati: lo strano caso di Suso e Callejon

Non figurano tra gli ex della partita, ma avrebbero potuto. Gli spagnoli Suso e Callejon, ali destre dalle caratteristiche differenti e ormai colonne portanti di Milan e Napoli avrebbero potuto giocare questa sfida a maglie invertite. Non è un segreto, infatti, che gli azzurri abbiano seguito il talento rossonero per un certo periodo, tentati da quella clausola da 40 milioni non inaccessibile. Discorso simile per il Milan, che ha sognato a lungo di portare alla corte di Gattuso, con Reina, anche il numero 7 partenopeo, la cui clausola era ancora più bassa.

Idee, fantasie, corteggiamenti e tante parole non concretizzatesi. Alla fine per Suso e Callejon Napoli-Milan sarà il solito Napoli-Milan. Ma con un sapore, forse, leggermente più forte.

Nel video gli highlights dell’ultima sfida tra Napoli e Milan al San Paolo:

ultimo aggiornamento: 21-08-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X