Napoli, uomo spara all’ex moglie: in passato aveva già ucciso

È successo stamane al Centro Direzionale di Napoli: l’uomo, nel ’91, aveva già ucciso la prima moglie

Un uomo, Giuseppe Antonucci, ha sparato e ferito l’ex moglie e il nuovo compagno di lei. La sparatoria è avvenuta intorno alle 13.40 a Napoli, nei pressi del Tribunale. Il 54enne originario di Casalnuovo ha esploso cinque colpi, ferendo la donna alla testa e il suo compagno all’addome: i due sono stati trasportati rispettivamente all’ospedale Santa Maria di Loreto Mare e al San Giovanni Bosco.

Centro Direzionale Napoli

Subito dopo l’aggressione, avvenuta nel Centro Direzionale del capoluogo campano, un poliziotto, contattandolo al telefono, avrebbe convinto Antonucci a costituirsi. In passato, per la precisione il 25 gennaio 1991, l’uomo aveva già ucciso la sua prima moglie, la 22enne Loredana Esposito, con un colpo di pistola alla testa, ferendo anche il cognato, Salvatore Esposito, e la suocera, Carmela Di Caio (quest’ultima venne prima colpita a un fianco e poi accoltellata alla schiena).

Sparatoria a Napoli

Ora l’ennesimo, folle gesto di un uomo tornato in libertà da pochi anni, dopo aver scontato la pena per il primo reato (nel febbraio del 1993 la corte d’Assise, escludendo la premeditazione, lo condannò a 20 anni di reclusione, riconoscendogli la semi infermità mentale). Per quanto riguarda i due feriti, le condizioni del compagno dell’ex moglie di Antonucci sarebbero più gravi.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 12-01-2017

Salvo Trovato

X