Whirlpool conferma la chiusura del polo di Napoli annunciando lo stop alle attività il prossimo 31 ottobre.

Si riapre il caso Whirlpool di Napoli, con la società che ha comunicato lo stop all’attività del polo a partire dal prossimo 31 ottobre.

Napoli, Whirlpool conferma lo stop il prossimo 31 ottobre

Dopo 18 mesi, sebbene gli sforzi messi in campo siano stati importanti e unici, il mercato su Napoli non è cambiato. Quindi confermo quanto abbiamo già detto un anno fa. Il 31 di ottobre la produzione su Napoli cesserà“, ha dichiarato Luigi La Morgia, Amministratore delegato di Whirlpool, come ricostruito da RAI News.

Whirlpool
fonte foto https://www.facebook.com/pomiglianowhirlpool/

La reazione del governo

La prima risposta del governo arriva dal Ministro Patuanelli che ha fatto sapere che informerà il governo. Il ministro avrebbe fatto sapere di confidare nel fatto che la situazione potesse risolversi in maniera differente.

Inevitabilmente la notizia riaccende lo scontro anche a livello politico, con le Opposizioni che accusano il governo di non essere riuscito a risolvere la situazione nonostante i proclami che si sono rincorsi nelle ultime settimane e nelle ultime mesi.

Provenzano, ministro per il Sud,ha parlato di una conclusione e di una decisione inaccettabile. Secondo il Ministro, un evento del genere non danneggia solo Napoli, ma rappresenta un rischio per tutta l’Italia, che si espone al rischio legato al fatto che altre società possano seguire l’esempio di Whirlpool.

Luigi de Magistris, “Il Governo eviti subito questa sciagura”

“Chiudere Whirpool in questo periodo di recrudescenza della diffusione del contagio ed in piena esplosione della pandemia sociale ed economica è un atto che la città di Napoli ed il Paese non possono accettare. Il Governo eviti subito questa sciagura che rappresenterebbe, soprattutto in questo momento, un colpo micidiale per migliaia di persone. Whirpool non si tocca“, ha dichiarato il sindaco di Napoli de Magistris.

La mobilitazione

I sindacati annunciano una manifestazione e c’è chi arriva a parlare di uno scontro sociale legato a quella che viene interpretata come una dichiarazione di guerra della società ai lavoratori del centro di Napoli. Il tutto mentre il Paese è alle prese con la pandemia e la crisi economica.

Manifestazione a Napoli, operai bloccano raccordo autostradale

Nella mattina del 28 ottobre diversi operai del polo di Napoli hanno bloccato il raccordo autostradale. Una mobilitazione di protesta per la chiusura dello stabilimento, che avverrà il prossimo 31 ottobre. Per il 28 ottobre è stato proclamato uno sciopero di otto ore.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
economia Napoli whirlpool

ultimo aggiornamento: 28-10-2020


Cosa prevede il decreto Ristori

Fusione Fca-Psa, intesa entro marzo 2021 per la nascita del colosso Stellantis