Nato invia F-16 all'Ucraina: "La Russia può resistere altri 4 anni"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Nato, F-16 all’Ucraina contro la Russia e chiaro messaggio alla Cina

Vladimir Putin

La Nato ha iniziato a trasferire gli F-16 all’Ucraina. La Russia può resistere al conflitto grazie agli aiuti di Cina, Iran e Corea.

Il messaggio è chiaro: la Nato fa cerchio in sostegno dell’Ucraina e avvisa la Russia e chi la sostiene, Cina compresa. A margine del summit a Washington dell’Alleanza Atlantica, il segnale verso Vladimir Putin è evidente. Dopo l’annuncio del presidente Usa, Biden, relativo all’invio di attrezzature di difesa aerea al Paese ucraino in guerra con quello sovietico, ecco la conferma anche del trasferimento di F-16, arrivata da parte del segretario di stato americano, Antony Blinken.

Decreto Salva Casa: ecco tutte le modifiche che potrai apportare alla tua abitazione

bandiera NATO

Nato, il messaggio alla Cina e la resista russa

Tra le ragioni per le quali si è reso necessario l’invio degli F-16 all’Ucraina contro la Russia c’è quella svelato anche da La Stampa. Mosca, infatti, al momento, avrebbe la possibilità di reggere il conflitto anche per altri tre o quattro anni. Dietro questa forza ci sarebbero alcuni suoi alleati. Il quotidiano, infatti, ha messo in evidenza come il Cremlino starebbe contando sull’appoggio della Cina oltre che ricevendo armi, munizioni e droni da Iran e Corea del Nord. A livello economico non avrebbe problemi e starebbe ben tenendo anche a seguito delle sanzioni.

Dal vertice Nato, inoltre, è stato mandato un messaggio molto importante soprattutto alla Cina in chiave degli aiuti e del sostegno alla Russia: “La Cina è un facilitatore decisivo della guerra illegale della Russia contro l’Ucraina“, ha tuonato senza mezze misure Stoltenberg. “La Cina fornisce equipaggiamento, microelettronica, molti altri strumenti che stanno consentendo alla Russia di costruire i missili, bombe, aerei, armi usate per attaccare l’Ucraina. Il fatto che questo concetto sia ora chiaramente affermato e sottoscritto da tutti gli alleati della Nato è un messaggio importante per la Cina”.

L’invio di F-16 all’Ucraina: l’annuncio

“I Paesi della Nato hanno iniziato a trasferire gli F16 all’Ucraina”. Questo l’annuncio arrivato da parte del segretario di stato Usa, Antony Blinken, a margine del summit dell’Alleanza atlantica in corso in Washington. Secondo quanto riportato da Blinken il primo lotto di aerei da combattimento di fabbricazione statunitense sarebbero in fase di consegna da parte dell’Olanda e della Danimarca. Dalle prime stime, questi mezzi potranno volare sul Paese ucraino già entro l’estate.

Oltre all’invio degli F-16, però, come già annunciato nelle scorse ore, ci saranno altri aiuti. Per esempio, da parte italiana, il presidente del consiglio Giorgia Meloni ha confermato il sostegno alla difesa anti-aerea di Kiev con l’impiego dei sistemi missilistici Samp-T. In generale, i Paesi della Nato hanno concordato contratti del valore di circa 10 miliardi di dollari per armi e munizioni da fornire.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2024 9:04

Carla Bruni sotto inchiesta: le pesanti accuse contro l’ex premier dame

nl pixel