Naufragio, Meloni: "Prossimo Cdm a Cutro"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Naufragio, Meloni: “Prossimo Cdm a Cutro”

Giorgia Meloni

La premier Giorgia Meloni ha deciso di tenere il prossimo consiglio dei ministri a Cutro, nella città della strage di migranti.

In un punto stampa ad Abu Dhabi dove la premier era in missione ieri per riallacciare i rapporti con gli Emirati Arabi, Giorgia Meloni ha respinto le accuse sul suo silenzio della strage di Cutro e ha annunciato un Cdm a Cutro, nel Crotonese. “Ho valutato di celebrare il prossimo Cdm a Cutro sull’immigrazione”, ha detto. “La situazione è semplice nella sua drammaticità: non ci sono arrivate indicazioni di emergenza da Frontex”.

Meloni ha definito le polemiche “surreali” relative all’operato del governo sul naufragio di Cutro . “Il vostro “premier muto” è venuto per rispondere alle vostre domande” ha esordito ironica la presidente del Consiglio riferendosi all’accusa rivoltale di non aver detto nulla e non essere stata presente sulla tragedia in Calabria della settimana scorsa. “Mi chiedo se in questa nazione ci sia davvero qualcuno che in coscienza ritiene che il governo volutamente abbia fatto morire oltre 60 persone tra cui dei bambini” ha detto la premier.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

La premier respinge “colpita” le accuse di responsabilità

“Vi chiedo, guardandovi negli occhi, se qualcuno di voi pensa che il governo italiano potesse salvare 60 persone tra cui un bambino di 3 anni e non lo ha fatto” ha rincarato Giorgia Meloni offesa dalle polemiche che la volevano responsabile della strage. La premier ha anche difeso il ministro Piantedosi dicendo che la richiesta di dimissioni non fa più notizia, deviando la responsabilità su Frontex che non ha comunicato nessuna emergenza alle autorità italiane.

“Noi siamo molto abituati ad accorgerci dei problemi quando c’è una tragedia ed invece c’è chi ne parla da quando è a palazzo Chigi nel disinteresse generale. Io cerco soluzioni, l’Italia non può risolvere la questione da sola, ma per evitare che altra gente muoia vanno fermate le partenze illegali. Un modo per onorare la morte di persone innocenti è cercare una soluzione” ha aggiunto.

“Noi dall’inizio – ha detto ancora Meloni – continuiamo a fare tutto quello che possiamo per impedire che il lavoro degli scafisti continui a mettere a repentaglio le vite umane.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 5 Marzo 2023 14:35

L’abbraccio tra Conte e Schlein: il ritorno giallorosso

nl pixel