Ennesimo naufragio di migranti. Un barcone è affondato nelle acque dell’Oceano Atlantico. Almeno 60 morti. Si temono diversi dispersi.

ROMA – Nuovo naufragio di migranti. Nella serata di mercoledì 4 dicembre 2019 un barcone è affondato nelle acque dell’Oceano Atlantico all’altezza di Nuadibù, in Mauritiana. Le prime indiscrezioni parlano di almeno 60 morti mentre altri 74 sono riusciti a raggiungere in qualche modo le coste e a mettersi in salvo.

Si temono diversi dispersi perché le prime indiscrezioni parlano di almeno 150 persone a bordo dell’imbarcazione. Le ricerche sono in corso anche se il tempo stringe e il rischio di un bilancio molto più grave è alto. Nelle prossime ore si avrà un numero più preciso delle vittime e dei profughi tratti in salvo.

Naufragio nell’Oceano Atlantico

Secondo le prime informazioni il barcone era partito giovedì 28 novembre 2019 dal Gambia con a bordo 150 persone e diretto alle Canarie. Ma la sera di mercoledì la tragedia: il gommone si è capovolto con i migranti che sono stati costretti a raggiungere la costa a nuoto.

Purtroppo per 60 di loro non c’è stato niente da fare. Sono in corso le operazioni di recupero dei cadaveri e le ricerche dei dispersi. Si temono almeno una ventina di dispersi ma il numero preciso lo si saprà nelle prossime ore dopo aver ascoltato i migranti.

Migranti Ocean Viking
fonte foto https://twitter.com/SOSMedItalia

I viaggi nel Mediterraneo continuano

L’emergenza migranti sembra non avere fine. L’ennesimo naufragio, avvenuto nei pressi della Mauritania, ha visto la morte di oltre 60 persone che si aggiungono a quelle di Lampedusa. E i ‘viaggi della speranza’ dovrebbero continuare nelle prossime settimane nonostante le condizioni meteo non ideali.

Da tempo i diversi governi solo al lavoro per trovare una soluzione che non è ancora arrivata. Il Mediterraneo è ricco di imbarcazioni e le ONG al momento sono impegnate nelle consuete operazioni di cambio equipaggio prima di ritornare a fare monitoraggio in mare.

fonte foto copertina https://twitter.com/Medhope_FCEI

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
cronaca mediterraneo migranti naufragio migranti

ultimo aggiornamento: 04-12-2019


Torino, l’ex portiere Matteo Sereni prosciolto dalle accuse di molestie

Pearl Harbor, militare apre il fuoco e fa due vittime. L’autore del gesto si è poi suicidato