Naufragio migranti al largo della Libia. L’Unhcr parla di almeno 150 morti mentre altrettante persone sarebbero state portate in salvo.

TRIPOLI (LIBIA) – Ennesimo naufragio al largo della Libia. A dare notizia di questa tragedia è stata l’Unhcr che sui social ha parlato di 150 vittime e altrettante persone portate in salvo da un pescatore. Si tratta di stime non confermate dalle autorità locali. La vicenda, come già successo nei mesi scorsi, rischia di passare in ‘secondo piano’ per provare a nascondere un’emergenza che continua a procurare diverse vittime nel Mediterraneo.

L’allarme di Unhcr

L’allarme è stato lanciato da Unhcr sui social: “Se le stime fossero confermate – fa sapere il portavoce Charile Yaxley si tratterebbe della peggior tragedia di quest’anno nel Mediterraneo“.

Un promemoria, se necessario – aggiunge Filippo Grandi – che deve esserci un cambiamento dell’approccio alla situazione mediterranea. E’ urgente la necessità di salvare vite in mare. Si tratta della peggiore tragedia in mare dall’inizio di quest’anno“.

Di seguito il tweet con l’annuncio del naufragio

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Il naufragio

Al momento non è chiaro se si è trattato di una sola imbarcazione con a bordo circa 300 persone o di due barche che erano partite da Al Khoms, a 120 chilometri da est di Tripoli. Le prime informazioni sono state raccolte dai soccorritori, intervenuti dopo l’allarme lanciato da un pescatore.

E’ stato proprio lui a salvare le prime vite in mare. L’uomo è riuscito con il suo intervento a mettere a riparo oltre 100 persone mentre il resto dei migranti a bordo dell’imbarcazione risultano dispersi. Le ricerche continueranno nelle prossime ore per cercare di recuperare almeno i corpi dei profughi che hanno perso la vita in questo ennesimo naufragio.

Una tragedia che arriva a poche ore dalla presa di posizione della presidente del Senato, Elisabetta Casellati. L’inquilina di Palazzo Madama aveva ribadito l’importanza di salvare vite in mare ma tutto questo deve avvenire in collaborazione con il resto d’Europa.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/raffaele.masto.7


Milano-Serravalle, la Corte dei Conti ribalta la sentenza: Penati condannato

Spagna, a rischio il governo Sanchez: il Parlamento boccia la fiducia