Turchia tenuta "in ostaggio" in Islanda. Erdogan: Episodio inaccettabile

Turchia tenuta “in ostaggio” in Islanda. Erdogan: Episodio inaccettabile

Possibile caso diplomatico tra Turchia e Islanda. I giocatori della nazionale turca denunciano di essere stati tenuti “in ostaggio” in aeroporto.

REYKJAVIK (ISLANDA) – Tenuti in ostaggio per almeno tre ore in aeroporto. E’ questa la denuncia fatta dai giocatori della Turchia che, per motivi imprecisati, sono rimasti diverso tempo bloccati al loro arrivo in Islanda per controlli dei passaporti e perquisizione dei bagagli.

Emre Belozoglu e compagni sono arrivati a Reykjavik nella giornata di ieri (10 giugno 2019 n.d.r.) in vista della sfida contro la nazionale islandese, valida per le qualificazioni europee. Ma subito dopo lo sbarco – sottolineano i giocatori – sono stati vittima di un controllo eccessivo da parte delle autorità locali. Al momento non si hanno notizie dei motivi che hanno portato a queste perquisizioni con il Governo turco che è pronto a chiedere delle spiegazioni ai colleghi islandesi.

Nazionale Turchia
fonte foto https://twitter.com/UEFAEURO

Turchia in Islanda, si rischia un caso diplomatico

E’ alto il rischio di un caso diplomatico tra Turchia ed Islanda. Dalle immagini, infatti, si vede come un presunto reporter avvicini al volto di Emre Belozoglu uno spazzolino invece che un microfono. Il ministro degli Esteri Cavosoglu ha definito tutto questo “inaccettabile. Faremo ciò che è necessario per chiarire la situazione“. L’esponente del Governo turco ha annunciato una chiamata al suo omologo islandese e l’invio di una nota scritta attraverso l’ambasciata di Ankara in Norvegia.

Non possiamo accettare questi episodi“, ha ribadito il presidente Erdogan attraverso il suo portavoce e sui social sono state diverse le reazioni contro l’accoglienza islandese che è stata definita razzista. Non si conoscono i motivi di questi controlli ma sicuramente il rischio di un caso diplomatico tra Turchia e Islanda è molto alto. Ankara chiede spiegazioni a Reykjavik per archiviare definitivamente questo caso destinato a fare discutere per diverso tempo in tutto il mondo.

fonte foto copertina https://twitter.com/UEFAEURO

ultimo aggiornamento: 11-06-2019

X