Nazionali, Suso “ringrazia” il Milan. E Piatek cerca il gol dopo 91 giorni…

Rossoneri impegnati con le Nazionali: Suso titolare nel 4-0 della Spagna sulle Far Oer; stasera tocca a Piatek in Polonia-Austria.

Continuano le gare delle Nazionali per Euro 2020. Tra i rossoneri impegnati, Suso con la Spagna.

Suso: “In nazionale grazie al Milan”

Il classe 93 di Cadiz è stato infatti impiegato titolare in Spagna-Far Oer, gara valida per il Gruppo F. A Gijon, il ct Moreno ha schierato il mancino del Milan largo a destra nel tridente completato da Rodrigo e Oyarzabal. Il 26enne ha giocato fino al 68, prima di lasciar spazio a Sarabia.
Al termine del 4 a 0 degli iberici, Suso ha dichiarato: “Era importante vincere. Queste partite sembrano più facili a priori, ma si bloccano e diventano incontri complicati. Convocazioni future? È quello che tutti vogliono. Essere sempre convocato. Per questo dipende da ciò che fai nel club. Abbiamo appena iniziato, ma la cosa più importante è tenere il passo“.

Suso
Suso

Kris, alla ricerca del gol perduto

Questa sera tocca a un altro rossonero scendere in campo. Si tratta di Kris Piatek. L’attaccante polacco, come sottolinea La Gazzetta dello Sport, tra Milan e Nazionale non segna da ben 91 giorni: l’ultima marcatura dell’ex Genoa è infatti datata 10 giugno 2019, contro Israele.
Oggi “il Pistolero” proverà a ritrovare la via della rete in Polonia-Austria, gara valida per il Gruppo G. La Rosea aggiunge e spiega che dietro la crisi di Piatek non c’è la famosa maledizione del numero 9 del Milan, quanto piuttosto una condizione fisica e un adattamento ai nuovi movimenti non ancora ottimali: nelle prime uscire stagionali, il polacco è infatti apparso appesantito dalla preparazione e non ancora pienamente coinvolto nel sistema di gioco di Marco Giampaolo. Il Milan punta ovviamente molto su di lui, il quale continuerà ad essere al centro del progetto milanista.

ultimo aggiornamento: 09-09-2019

X