Il latitante Giuseppe Romeo è stato arrestato a Barcellona. L’uomo era in fuga da oltre due anni.

ROMA – Il latitante Giuseppe Romeo è stato arrestato in Spagna. Il blitz della Polizia di Stato è scattato nel pomeriggio di giovedì 11 marzo 2021 a Barcellona al termine di una lunga indagine.

Uno dei vertici degli Stacchi di San Luca era in fuga ormai da oltre due anni dopo essere riuscito a sfuggire all’arresto. Gli investigatori, però, non l’hanno mai messo di cercarlo inserendolo anche nell’elenco dei cento latitanti più pericolosi d’europa.

‘Ndrangheta, il ruolo di Giuseppe Romeo

Giuseppe Romeo è considerato uno dei vertici della famiglia Stacchi di San Luca. Sin da giovane ha ricoperto un ruolo importante nel narcotraffico in Calabria e su di lui ci sono diverse inchieste e condanne. L’ultima, come scritto da La Repubblica, è arrivata nel 2020 a 20 anni per associazione per delinquere finalizzata al narcotraffico internazionale, detenzione di sostanze stupefacenti, trasferimento fraudolento di valori e autoriciclaggio.

Sentenza destinata ad essere scontata nelle prossime settimane. La sua latitanza, infatti, si è conclusa l’11 marzo quando gli investigatori sono riusciti con un blitz ad arrestarlo a Barcellona.

Auto polizia
Auto polizia

Dieci arresti in Emilia-Romagna

Un blitz ha portato a dieci arresti in Emilia-Romagna di persone strettamente collegate alla ‘Ndrangheta. Le indagini sono state condotte dalla Dda di Bologna ed hanno portato alla luce l’indicazione di sfregiare una donna con l’acido nel novembre 2019. Il blitz non è riuscito e gli inquirenti hanno portato al fermo di 10 persone.

Tra gli arrestati anche Giuseppe Sarcone, considerato da tutti il boss della famiglia Grande Aracri di Cutro (Crotone). Il testimone l’uomo lo aveva raccolto dopo l’arresto di Nicolino Grande Aracri e di Gianluigi e Carmine Sarcone. Con questo blitz nuovo duro colpo alla mafia e alla ‘Ndrangheta. Ma le indagini proseguiranno nei prossimi giorni per accertare meglio quanto successo.


Morte Teodosio Losito, si indaga per istigazione al suicidio

Cinema in lutto, è morto Cliff Simon