'Ndrangheta, arresti a Reggio Calabria: diuro colpo alla cosca Libri

Reggio Calabria, arresti per ‘ndrangheta: Magorno si auto-sospende dal Pd

Colpo alla ‘ndrangheta, arresti a Reggio Calabria: fermate diciassette persone. Per dodici è scattato il provvedimento di custodia cautelare in carcere.

Reggio Calabria, arresti per ‘ndrangheta. Gli uomini della Polizia hanno condotto un’operazione rivolta contro diciassette persone, Dodici soggetti sono stati condotti in carcere, cinque si trovano invece ai domiciliari.

‘Ndrangheta, arresti a Reggio Calabria

L’operazione è stata coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia. Le forze dell’ordine, oltre agli arresti dei soggetti in questione, hanno proceduto anche con le perquisizioni di abitazioni, società e imprese.

Auto carabinieri polizia
Auto carabinieri polizia

Colpo alla cosca Libri, coinvolti politici e imprenditori

La serie di arresti ha colpito la cosca Libri portando alla luce e smantellando una rete di imprenditori e politici che sarebbero stati al soldo della cosca e che avrebbero agito per questa attraverso un sistema di corruzione e concussione.

Stando a quanto emerso fino a questo momento, la rete della cosca Libri vantava dell’appoggio, diretto o indiretto, di importanti imprenditori, affermati anche a livello regionale e nazionale, e politici di spicco. Anche in questo caso, i politici coinvolti arrivavano fino al cuore della Regione.

Chi sono le persone arrestate

Tra le diciassette persone fermate ci sono un noto imprenditore immobiliare, un imprenditore affermato nel mondo della ristorazione oltre che un politico regionale. In manette anche un avvocato e un dentista. Tornando al mondo della politica, le autorità hanno fermato un consigliere regionale, che si trova al momento ai domiciliari.

Le macchina della corruzione era oliata perfettamente. Il politico nella regione riceveva informazioni sui processi dal politico sistemato a livello locale che riceveva informazioni da un uomo della cosca arruolato tra le Forze dell’Ordine.

Le persone arrestate dovranno rispondere a vario titolo delle accuse di associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa, estorsione, turbata libertà degli incanti, porto illegale in luogo pubblico di arma comune da sparo, con l’aggravate dell’agevolazione mafiosa, tentata corruzione per atto contrario ai doveri di ufficio.

Di seguito il video condiviso dalla polizia con le immagini dell’operazione Libro Nero

Magorno si auto-sospende dal Pd

L’operazione delle Forze dell’Ordine ha avuto ripercussioni anche sul mondo della politica, con Magorno che ha deciso di auto-sospendersi dal Partito democratico.

Le notizie relative all’operazione anti ‘ndrangheta contro il clan Libri impongono un serio intervento del Pd nazionale in Calabria. Mi autosospendo dal partito fino a quando non si farà chiarezza“, recita la nota di Magorno.

ultimo aggiornamento: 31-07-2019

X