Netflix consentirà una sola “casa” per account, e le “case” aggiuntive dovranno pagare un extra per utilizzare lo stesso account.

Si va per l’abolizione della condivisione degli account Netflix: l’azienda ha stabilito che per condividere l’account si pagherà un extra. Il colosso di Netflix ha comunicato a tutti i suoi utenti che a breve, la condivisione degli account verrà abolita anche in Italia. Ciò significa che per poter condividere il proprio abbonamento con amici e parenti, bisognerà pagare una somma extra.

Difatti, gli utenti sono soliti acquistare un abbonamento per poi condividerlo, senza che Netflix lo sappia, con parenti ed amici, magari dividendo i costi. Questa situazione sta creando delle perdite per l’azienda, in quanto sempre meno utenti acquistano l’abbonamento, poiché possono usufruire di quello di altre persone.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le limitazioni sulla condivisione dello schermo

Già precedentemente, la piattaforma nota a livello mondiale aveva annunciato delle limitazioni in merito alla condivisione su altri schermi del proprio account. Secondo quanto stabilito all’interno della nuova politica della piattaforma che regola la condivisione, prossimamente verranno introdotte delle restrizioni a livello mondiale.

Tv

Il provvedimento nasce anche a causa del fatto che anche Netflix, sta subendo gli effetti nefasti della crisi globale. Secondo gli ultimi dati resi noti dal colosso, gli abbonati nel 2022 si sono ridotti considerevolmente. Nella fattispecie, Netflix ha perso più di 200.000 iscritti a partire dallo scorso dicembre. Secondo le stime dell’azienda, prossimamente ci sarà una ulteriore perdita di altri 2 milioni di utenti nel corso dei prossimi mesi.

I cambiamenti introdotti dalla piattaforma

Per far fronte alla situazione, il colosso ha deciso di introdurre alcuni cambiamenti. Netflix consentirà una sola “casa” per account, e le “case” aggiuntive dovranno pagare un extra per utilizzare lo stesso account. Ad annunciarlo l’azienda stessa. «Ci sono situazioni dove per esempio si ha un figlio a casa che sta per diventare adulto e lasciare casa e vuole avere un proprio account. Questi sono i tipi di scenari che vogliamo supportare», dice l’azienda.

E continua: «Un’altra componente di questo modello è la possibilità per i proprietari di account di pagare Netflix per un amico o un familiare con cui vogliono condividere il servizio», ha detto la piattaforma. «Così potranno creare un sotto-account, che chiameremo membro extra».

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 25-10-2022


Pos obbligatorio: quali esercizi sono esenti? 

Covid, Schillaci attaccato dai no vax per le limitazioni