New York, investe i passanti e poi spara: almeno otto morti

Secondo la polizia non si tratterebbe di terrorismo: l’uomo si è scagliato col suo furgone su una pista ciclabile a New York, travolgendo diversi ciclisti: morti e tanti feriti.

chiudi

Caricamento Player...

Momenti di grande paura a New York. Come riferiscono i media americani, un veicolo è piombato a folle velocità su una pista ciclabile nella zona tra Hudson Street e Chambers Street, a pochi isolati dal World Trade Center, investendo diversi ciclisti. Stando a quanto riferito da alcune fonti, nell’area sono stati esplosi dei colpi di arma da fuoco. Il bilancio sarebbe di almeno quattro morti e parecchi feriti in condizioni gravi. Questo, perlomeno, è quanto si apprende dai media locali.

Folle investe ciclisti a New York: non è un terrorista

Al momento, si esclude la pista del terrorismo. Lo afferma un funzionario della polizia di New York, il New York Police Department, citato dai media a stelle e strisce. L’autore del folle gesto sarebbe stato arrestato: dopo aver investito i passanti sulla pista ciclabile, l’uomo ha aperto il fuoco dall’interno del furgone (probabilmente preso a noleggio), uccidendo alcuni ciclisti. La sparatoria è avvenuta nel primo pomeriggio, più o meno verso le 15 locali. La polizia ha sigillato l’area. Ovviamente, si attendono aggiornamenti.