Niang è stressato: per il giocatore 10 giorni di stop e futuro incerto in rossonero!

Il centravanti rossonero Niang è stressato a causa delle voci di mercato: “Il mio futuro lo decido io”

Il braccio di ferro dell’estate tra l’attaccante Mbaye Niang e la società rossonera continua senza ottenere, per il momento, una soluzione finale. Nel pomeriggio di ieri è giunto a Milanello un certificato medico che esonera dagli allenamenti il talento francese per dieci giorni a causa di stress psicologico. Impossibile, penserete voi, invece è tutto vero, il suo procuratore Mino Raiola ha sottolineato come il giocatore in queste settimane, dopo le tanti voci di mercato che lo riguardano, sia molto stressato, nervoso e impaziente di conoscere il proprio futuro. Dunque, proprio adesso in cui le vacanze sono finite ed è il momento di mostrare sul campo di meritarsi la maglia del Milan, il calciatore ha già bisogno di staccare la spina e di rilassarsi lontano da tutti. Dopo il rifiuto al trasferimento allo Spartak Mosca, Niang potrebbe essere a giorni, ceduto al Torino di Mihajlovic, l’unico allenatore capace di esaltarlo negli ultimi anni. L’offerta del Toro è ancora bassa e questo di certo non accelera la trattiva, i russi avevano offerto ben 20 milioni per il cartellino a titolo definitivo, proposta rispedita al mittente dopo il secco rifiuto del giocatore.

Dubbi sul futuro…

Bisognerà aspettare ancora per sapere qualcosa in più sulla futura squadra di Niang, Il Milan è sempre più lontano e con l’arrivo di Kalinic, il reparto attaccanti va sfoltito per l’inizio di stagione. Il tempo scorre e la fine del mercato è sempre più vicina. Calma e sangue freddo, attenzione qualcuno a sapere che manca poco rischia di esaurirsi. L’incognita non ha ricevuto alcuna risposta, uno stress causato dal vortice in cui si è improvvisamente trovato o semplicemente un rimpianto per qualcosa che purtroppo non è stato in grado di mostrare con la maglia rossonera?

ultimo aggiornamento: 24-08-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X