Commissione Antimafia, Nicola Morra il nuovo presidente

Il senatore M5s Nicola Morra è il nuovo presidente della Commissione Antimafia. Il genovese succede a Rosy Bindi.

ROMA – Il nuovo presidente della Commissione Antimafia è Nicola Morra. Il senatore M5s – professore di storia e filosofia – ha ottenuto 30 preferenze contro le 13 di Pietro Grasso. Una grande responsabilità per il politico genovese che succede a Rosy Bindi.

Dobbiamo sconfiggere la mafia – scrive sulla propria pagine Facebook – e per farlo bisogna combattere ogni illegalità, ogni silenzio, in quanto tutto questo è terreno fertile per quella pianta che noi vogliamo estirpare“. Nel suo breve post riporta anche le ultime parole di Paolo Borsellino rilasciate in pubblico: “Dobbiamo far trionfare quel fresco profumo di libertà che fa rifiutare il puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità“.

Nicola Morra
Nicola Morra, presidente della Commissione Antimafia (fonte foto https://twitter.com/formichenews)

Chi è Nicola Morra, il nuovo presidente della Commissione Antimafia

Nato a Genova il 5 luglio 1963, Nicola Morra da più grande si è trasferito in Calabria dove ha iniziato la sua attività di professore di storia e filosofia tra Cosenza e Cassano dello Ionio. Nel 2011 ha deciso di entrare in politica con il MoVimento 5 Stelle. Nel 2013 è stato vicepresidente della Commissione Affari Costituzionale mentre attualmente fa parte della commissione speciale per i disegni di legge e altri provvedimenti urgenti presentati dal Governo.

Nelle ultime elezioni è stato eletto senatore e l’11 giugno ha vinto il ballottaggio con Luis Alberto Orellana per il ruolo di capogruppo trimestrale al Senato del M5s. Ora per lui inizia questa nuova sfida con l’obiettivo di combattere la mafia. Un incarico molto delicato che Nicola Morra vuole onorare nel migliore dei modi con la speranza di ottenere dei risultati significativi sin da subito.

Di seguito il post di Nicola Morra sulla propria pagina Facebook

Dobbiamo sconfiggere la mafia. Dovrà essere combattuta ogni illegalità, ogni silenzio, in quanto ciò è terreno fertile…

Pubblicato da Nicola Morra su Mercoledì 14 novembre 2018

fonte foto copertina https://twitter.com/RaiNews

ultimo aggiornamento: 14-11-2018

X