L’Ucraina ha chiesto alla Nato di intervenire e imporre una “no fly zone” sul Paese, per fermare l’avanzata dell’esercito russo.

L’Organizzazione ha risposto negativamente, temendo una terza guerra mondiale.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Cos’è una “no fly zone”?

Si tratta di una zona in cui è vietato sorvolare il territorio per evitare che armi o militari possano essere trasportati. Si tratta di una misura di difesa molto importante, che può essere presa in caso di conflitto armato.

I rischi di una “no fly zone” sono molteplici: può portare a un aumento dei conflitti, può destabilizzare ulteriormente la regione e può portare allo scoppio di una terza guerra mondiale.

Volodomyr Zelensky, il nuovo presidente dell’Ucraina, ha chiesto ai senatori americani di aiutarlo a imporre una “No fly zone” sul suo paese. In parallelo, il presidente russo Vladimir Putin ha avvertito che qualsiasi mossa dell’Occidente nella direzione indicata da Zelensky sarebbe da lui considerata una partecipazione al conflitto armato. Al momento le richieste di Zelensky cadono nel vuoto, ma il generale Mark Milley, capo di stato maggiore degli Stati Uniti, ha ammonito che se venisse imposta una “No fly zone” qualcuno dovrà farla rispettare, cioè combattere le forze aeree russe.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 06-03-2022


Assicurazione negozio: obbligatorietà, copertura e vantaggi

Minaccia nucleare: corsa alle compresse allo iodio