Nobel dell’Economia a Nordhaus e Romer per i loro studi sulla relazione tra l’economia e il clima.

Va a Nordhaus e Romer il Nobel dell’Economia 2018. I due economisti sono stati premiati per i loro studi che si sono incentrati, con ottimi risultati, sulle relazioni tra l’economia e il clima.

Di seguito il post su Facebook con il quale l’organizzazione ha comunicato la vittoria di Norhhaus e Romer. Il testo spiega nel dettaglio gli studi compiuti dai due economisti e illustra le motivazioni che hanno spinto la commissione ad assegnare loro il prestigioso riconoscimento.

Nobel dell’Economia 2018: gli studi di Nordhaus e Romer

I due economisti statunitensi, grazie ai loro studi, hanno indicato la via per la crescita globale sostenibile. Oltre a guardare alla crescita economica dei paesi, gli studi e le teorie dei due economisti hanno messo in primo piano il benessere delle persone.

Con questa scelta si è voluto dare sicuramente un’indicazione sulla strada da percorrere, sottolineando come la crescita economica non debba necessariamente danneggiare la natura e l’ambiente.

Cosa ha studiato Nordhaus: le relazioni tra i cambiamenti climatici e l’economia

Nordhaus è stato premiato, nello specifico, per il suo studio sulla relazione tra i cambiamenti climatici e l’economia, un tema di stretta attualità alla luce dell’allarme lanciato dalle organizzazioni internazionali sul surriscaldamento della terra a causa dell’inquinamento.

Cosa ha studiato Romer: l’innovazione ecosostenibile

Romer si è occupato invece agli studi sulle politiche che spingono all’innovazione e alla crescita a lungo termine, sempre nell’ottica dell’eco-sostenibilità.

Di seguito il video con la cerimonia dell’annuncio della consegna del Nobel dell’Economia per il 2018 a Nordhaus e Romer:

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati


Salvini e Le Pen: “Juncker e Moscovici nemici dell’Unione europea”

Usa, uragano Michael in arrivo su Florida e Alabama