Nobel per la Fisica a Peebles, Mayor e Queloz: i cacciatori di mondi alieni. Premiate le scoperte dei primi pianeti esterni al Sistema Solare.

STOCCOLMA (SVEZIA) – Il Nobel per la Fisica 2019 a James Peebles, Michel Mayor e Didier Queloz. I tre scienziati sono stati protagonisti delle scoperte relative alla radiazione di fondo e ai primi pianeti esterni al Sistema Solare. Due studi che hanno sicuramente cambiato la nostra immagine dell’universo.

I tre nei prossimi mesi saranno attesi in Svezia per la consegna del premio che per tutti è l’apice di una carriera che li ha visti protagonisti in tutto il mondo. Quello per fisici è il secondo annuncio dopo il Nobel per la Medicina. Ma non ci si ferma qui. Domani (mercoledì 9 ottobre 2019) è il turno del Nobel per la Chimica. Massimo riserbo sui possibili vincitori che come sempre dovrebbero essere tre.

Nobel per la Fisica 2019: i vincitori

L’annuncio dei vincitori del Nobel per la Fisica è stato fatto sempre a Stoccolma in una breve conferenza stampa. Si tratta di tre studiosi che nel corso della loro lunga carriera hanno cambiato l’immagine dell’universo. Tutto questo è avvenuto grazie alla scoperta della radiazione cosmologica di fondo e ai primi pianeti esterni al Sistema Solare.

Il merito va dato al cosmologo James Peebles e ai planetologi Michel Mayor e Didier Queloz. Una lunga collaborazione che molto probabilmente continuerà anche nelle prossime settimane per continuare ad aiutare il Pianeta a queste scoperte che sono molto importanti.

Nobel Fisica 2019
fonte foto https://twitter.com/NobelPrize

Nobel per la Chimica

La prossima conferenza stampa è in programma domani (mercoledì 9 ottobre 2019 n.d.r.) con l’assegnazione del Nobel per la Chimica. Attesa per sapere i nomi scelti per questo riconoscimento che è il più importante in ambito scientifico e non solo. E per una volta l’anno Stoccolma diventa la capitale della scienza mondiale.

Di seguito il video con la diretta da Stoccolma

fonte foto copertina https://twitter.com/NobelPrize

Coronavirus, online la nuova autocertificazione


Incendio a Lione, in fiamme alcuni stabilimenti industriali

Siria, la Turchia va all’attacco: bombardato il confine con l’Iraq