La Santa Sede replica a Viganò: “Lui ha proposto l’incontro con Davis”

La Santa Sede ha replicato con una nota alle accuse di monsignor Viganò: “Ha proposto lui l’incontro con Davis”.

CITTA’ DEL VATICANO – La situazione nella Santa Sede continua ad essere molto calda. Attraverso una nota, riportata da Repubblica, i cardinali Lombardi e Rosica hanno risposto alle accuse di Viganò dicendo che è stato proprio l’ex nunzio “a proporre l’incontro con Davis anche se poteva provocare ampio clamore. Nel suo discorso ha omesso di menzionare che la sera successiva c’è stato un ulteriore incontro con il monsignor che ha dichiarato di non voler danneggiare il Papa“.

Padre Rosica ha citato le parole che sono state pronunciate quella sera da Viganò: “Il Santo Padre – si legge – nella sua paterna benevolenza mi ha ringraziato per la visita negli Stati Uniti ma ha anche detto che l’avevo ingannato portando quella donna nella nunziatura“.

La questione della pedofilia in America non si placa. A Washington è stato fischiato l’arcivescovo, accusato di aver coperto questo crimine. Un fedele ha gridato vergogna mentre un’altra ha girato le spalle per tutta la messa.

Papa Francesco risponde a Viganò: “La verità è silenziosa”

Sulla questione Viganò è intervenuto anche Papa Francesco nella prima celebrazione nella cappella della Casa Santa Marta: “La verità è mite, la verità è silenziosa. Con le persone che cercano soltanto lo scandalo, che cercano la divisione, l’unica strada da percorrere è quella del silenzio e della preghiera“.

Il Santo Padre non ha mai risposto chiaramente al suo ex nunzio. Durante il volo di ritorno dall’Irlanda aveva lasciato giudicare ai giornalisti le parole pronunciate dal monsignore Viganò. Questa volta ha deciso di parlare nell’omelia, facendo intendere che non risponderà mai chiaramente alle accuse che gli arrivano direttamente dagli Stati Uniti.

fonte foto copertina https://twitter.com/vaticannews_it

ultimo aggiornamento: 03-09-2018

X