Smantellata psico-setta a Novara, a capo c’era un uomo di settantasette anni. Contestati reati sessuali anche su minori.

Novara, la Questura ha smantellato una psico-setta guidata da un uomo di 77 anni. Il gruppo era attivo a Novara, ma nel corso dell’operazione gli uomini dell forze dell’ordine hanno eseguito perquisizioni anche a Milano, Genova e Pavia.

Novara, smantellata psico-setta

Stando alle informazioni a disposizione e alle notizie confermate dall’ANSA, a capo della setta c’era un uomo di 77 anni. Le ipotesi di reato per i soggetti fermati nel corso delle operazioni sono quelle di associazione per delinquere finalizzata alla riduzione in schiavitù ed alla commissione di numerosi e gravi reati in ambito sessuale, anche in danno di minore. Gli indagati sono denunciati a piede libero

Carabinieri macchina
Carabinieri macchina

Le ipotesi

Secondo le ipotesi investigative, attraverso il lavaggio del cervello e un vero e proprio indottrinamento, la setta reclutava adepti, soprattutto femmine, anche ragazze e bambine. Gli adepti a loro volta, entrati nella setta, trovavano nuove vittime.

La setta avrebbe operato per almeno 30 anni. L’uomo a capo della setta, un 77enne, si sarebbe avvalso della collaborazione di professionisti nel campo della psicologia.

Il 77enne avrebbe condizionato e influenzato la vita dei suoi adepti, indicando chi potevano frequentare, come e quando. Tutto girava intorno alla sua figura, venerata dalle persone rimaste irretite nella sua trappola. Era diventato una sorta di Dio che aveva costruito una rete capillare per adescare nuove vittime.

Crollato il muro psicologico, le vittime venivano assorbite in una sorta di mondo magico, dai confini indistinguibili rispetto a quelli della realtà.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cronaca evidenza novara

ultimo aggiornamento: 20-07-2020


Coronavirus, in Italia il ceppo più contagioso proveniente dalla Germania

G8, il libro sul Diaz getta un’ombra sulla versione ufficiale