Numero domande reddito di cittadinanza: 1,4 milioni le richieste

Reddito di cittadinanza, 1,4 milioni di domande

Numero di domande reddito di cittadinanza: sono 1,4 milioni le richieste presentate e di queste solo 900mila quelle accettate.

ROMA – Il numero delle domande del reddito di cittadinanza continua a salire. L’INPS ha fatto sapere che le richieste presentate entro il 15 luglio 2019 sono 1,4 milioni e di queste quasi 900mila quelle accettate. La regione con le richieste maggiori è ancora la Campania (241.000) con la Sicilia (215.00) al secondo posto. Valle d’Aosta (1.800) in corda alla classifica.

Tra reddito di cittadinanza e salario minimo: Di Maio attacca il PD

Il reddito di cittadinanza e il salario minimo sono due riforme chiavi del MoVimento 5 Stelle con Luigi Di Maio che attacca duramente il PD: “Lo ribadiamo ancora una volta – sottolinea riferendosi ad un’intervista di Franceschini noi siamo diversi dal Partito Democratico e non vogliamo avere nulla a che fare con un partito che invece di supportare la nostra battaglia di civiltà nei confronti dei cittadini, ha saputo criticare il reddito di cittadinanza e oggi sta facendo le barricate contro il salario minimo. Noi siamo profondamente diversi da questi individui che hanno tradito la fiducia degli italiani“.

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

Il ministro del Lavoro nella giornata di ieri era intervenuto sui social anche sul salario minimo: “Tutti vi diranno che non si può fare – aveva precisato il vicepremier – perché non lo vogliono fare. Parlare facile per certi politicanti con il portafoglio pieno. Noi non molliamo e continuiamo per la nostra strada“.

Di seguito il lungo post di Luigi Di Maio su Facebook

I media ogni giorno provano ad accostarci alle altre forze politiche. Ormai è diventato l’hobby di molti commentatori e…

Pubblicato da Luigi Di Maio su Lunedì 22 luglio 2019

La posizione della Lega

A breve ci potrebbero essere novità anche sa da parte della Lega continuano ad esserci molti dubbi. Il Carroccio in più di un’occasione ha chiesto di rivedere il provvedimento e soprattutto far andare di pari passo aziende e lavoratori. La paura da parte del partito di via Bellerio è che con l’introduzione di questa riforma le imprese potrebbero accusare problemi per le tasse molto alte.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/LuigiDiMaio/

ultimo aggiornamento: 23-07-2019

X