Ogni istituto bancario ne ha istituito uno specifico

Il numero verde per bloccare la carta di credito va chiamato immediatamente dopo uno smarrimento o un furto: se sarà prelevato denaro dal conto si verrà risarciti.

Cosa fare quando si subisce il furto della carta di credito?

La sottrazione della carta di credito è una delle situazioni più problematiche in cui ci si possa trovare, soprattutto all’estero. Per evitare sottrazioni indebite di denaro dal proprio conto tuttavia basta seguire alcune elementari misure di sicurezza: non scrivere il codice pin della carta e conservarlo all’interno dello stesso portafogli in cui la carta è riposta; non rispondere a e.mail sospette: potrebbero essere destinate al fishing (appropriazione di dati personali al fine di prelevare denaro da un conto); durante un prelievo non digitare il codice pin se ci sono persone nelle vicinanze.

Nel momento in cui abbiamo smarrito la carta di credito oppure abbiamo subito un furto è importante comunicare tempestivamente l’accaduto sia alle forze dell’ordine (Polizia o Carabinieri) sia all’istituto bancario che ha emesso la carta. In questo modo, se attraverso la carta di credito rubata si dovessero fare acquisti illegali o commettere reati di altro tipo, il titolare si sottrarrà da qualsiasi accusa.
Una volta sporta denuncia di smarrimento o furto, se ne dovrà ritirare una copia e consegnarla alla banca. In questo l’intestatario della carta sarà certo che se dovessero essere sottratti fondi dal suo conto corrente dopo il blocco della carta, la banca provvederà a restituirli.

Il numero verde per bloccare la carta di credito

Per velocizzare le operazioni di blocco della carta di credito nell’eventualità che venga sottratta, si dovrebbe portare sempre con sé una copia del numero verde della propria banca e telefonare nel minor tempo possibile per chiedere il blocco della carta di credito.
Il numero verde delle banche deputate a questo servizio è diverso a seconda dell’istituto bancario.
I principali sono i seguenti. Il primo numero serve a contattare la banca dall’Italia, il secondo dall’estero.

American Express 06 72900347    06 72900347

Bancoposta 800-207167   0432-744106

Barclaycard  800-908069   0035-31-4339430

BNL 800 900900 (da cell 06-87408740)    06-87408740

Cartasì  800-151616   02-34980020

Fineco 800-525252 (da cell 02-28992899)    02-28992899

Intesa San Paolo 800-444223  02-89137212

Unicredit Banca 800-078777  045-8064686

Bancomat  800-822056; 800-902631  02-45403768

Mastercard 800-870866

Visa  800-819014

certificato_unicasim


Investire in obbligazioni Grecia 2019

Effetti della variazione del rating di un’obbligazione