Nuoto, Filippo Magnini e Michele Santucci nel mirino dell’antidoping

Brutte notizie per il mondo del nuoto italiano. Al momento i due atleti non sono coinvolti direttamente ma la Procura di Pesaro.

chiudi

Caricamento Player...

PESARO – Il mondo del nuoto cade nell’incubo doping. Nella giornata odierna la Procura antidoping di Nado Italia ha comunicato che gli atleti Filippo Magnini e Michele Santucci sono indagati sulla base degli atti dell’inchiesta della Procura della Repubblica di Pesaro nei confronti del medico nutrizionista Guido  Porcellini. All’ex campione del mondo viene contestata la violazione degli art. 2.2 (uso o tentato uso di sostanze dopanti) e 2.9 (favoreggiamento) del codice Wada. A Michele Santucci soltanto il favoreggiamento.

Al momento i due atleti non hanno rilasciato dichiarazioni

Al momento Filippo Magnini e Michele Santucci non hanno rilasciato dichiarazioni. L’indagine sportiva sicuramente andrà avanti a pari passo con quella legislativa. I due nuotatori azzurri non saranno sospesi dalla Federazione in attesa di altre comunicazioni e di prove certe. Se dovesse essere vero sicuramente una brutta notizia per il mondo del nuoto italiano ma anche mondiale oltre che dello sport in generale.

I due atleti a breve daranno l’annuncio del ritiro ma sicuramente se questa ombra dovesse essere confermata per loro non sarà una chiusura di carriera nel migliore dei modi soprattutto per Re Magno, idolo di molti bambini.