Il Pd si prepara a lanciare una nuova app che servirà a garantire agli utenti una informazione chiara e trasparente che contrasterà le fake news.

Il Pd lancia una nuova app che promette di essere la sfida alla piattaforma Rousseau del Movimento Cinque Stelle.

Bonus 2023: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La rivoluzione digitale del Partito democratico

La rivoluzione digitale del Partito democratica è stata varata e fortemente voluta dal neo-segretario Nicola Zingaretti. Il primo obiettivo è quello di combattere le fake news diffuse dalla stampa e dalle opposizioni politiche. Nell’impegno è coinvolto, in maniera indipendente anche Matteo Renzi.

Il percorso ha subìto una decisa accelerazione dopo il caso di Bibbiano, che ha scatenato una vera e propria battaglia politica e mediatica contro il Partito democratico.

Nicola Zingaretti
fonte foto https://www.facebook.com/nicolazingaretti/

Nicola Zingaretti: “I vertici gialloverdi hanno paura di noi”

La ciliegina sulla torta è stata poi la vicenda del carabiniere ucciso a Roma. nelle prime ore si ipotizzava, anche con una certa sicurezza, che i responsabili fossero due africani. E sulle pagine del Pd sono arrivati centinaia di insulti.

“Abbiamo capito dagli attacchi dopo la vicenda di Bibbiano e anche per quello che è successo nelle prime ore dopo l’uccisione del carabiniere a Roma, quando sembrava che gli assassini fossero due nigeriani, che i vertici gialloverdi hanno paura di noi e ci diffamano a colpi di fake news e di balle”, ha dichiarato Zingaretti.

La nuova app del Pd

La nuova app del Partito democratico sarà presentata a settembre e si presenterà come una piazza telematica dove gli utenti potranno usufruire di una comunicazione e di una informazione trasparente. Inoltre saranno condivise tutte le iniziative del Pd e le proposte del mondo dem. Il debutto della nuova app è previsto per il mese di novembre.

Riproduzione riservata © 2023 - NM

ultimo aggiornamento: 29-07-2019


Riforma fiscale, servono tagli alle spese: Tria tiene il punto e agita la Lega

Il M5S, no al TAV. La Lega: “Che ci stanno a fare al governo?”