Formula 1, la Haas gioca d’anticipo e svela la monoposto per il 2018

Il team americano è il primo a svelare la nuova monoposto; l’annuncio a sorpresa della nuova Haas VF-18 è arrivato il 14 febbraio via Twitter.

La Haas F1 Team gioca d’anticipo e con un annuncio a sorpresa toglie il velo alla monoposto che gareggerà nel Mondiale di Formula 1 2018. La scuderia americana ha diffuso, attraverso il proprio profilo Twitter ufficiale, le prime immagini della nuova auto, senza aver annunciato in precedenza la data esatta della presentazione (come fatto da tutte le altre scuderie). La monoposto, che si chiamerà VF-18, è equipaggiata con motori Ferrari (la nuova Rossa, invece, sarà svelata solo il 22 febbraio). Sarà guidata dalla coppia di piloti titolari della scuderia formata da Roma in Grosjean e Kevin Magnussen.

Le novità della Haas F1 2018

Dalle prime immagini emergono quelle che sono le caratteristiche distintive della nuova monoposto Haas che raccoglie l’eredità della VF-17 che ha permesso alla Haas di chiudere all’ottavo posto il mondiale costruttori 2017 (bissando il risultato del 2016). Rispetto al modello in gara lo scorso anno, la VF-18 presenta una ‘pinna di squalo’ ridotta dietro al cofano e l’Halo, il sistema di protezione per la testa del pilota che da questa stagione è obbligatorio su ogni vettura.

Abbiamo eliminato tanti punti deboli” – ha dichiarato il numero uno della scuderia Gene Haas al sito ufficiale del team – “Ci siamo focalizzati sulla realizzazione di una monoposto efficace in grado di colmare la distanza con le altre concorrenti. La gente vede cosa siamo in grado di fare in Formula 1; far parte di questo mondo porta una credibilità che sarebbe impossibile raggiungere con qualsiasi altro tipo di attività promozionale; la Haas Automation si dimostra in grado di costruire componenti per auto di livello mondiale”.

Nuova Haas F1 2018
Fonte immagine: https://www.facebook.com/haasf1team/photos/pcb.1003305229832738/1003304716499456/?type=3&theater

Steiner, team principal Haas: “Il lavoro maggiore è stato fatto sull’aerodinamica”

Guenther Steiner, il team principal della Haas ha sottolineato come “la parte più importante dell’evoluzione della vettura è stata l’aggiunta dell’halo. I designer e tecnici dell’aerodinamica hanno dovuto lavorarci un po’ per modificare lo chassis rispettando i carichi. Per via dell’halo, il peso minimo medio dell’auto è aumentato, il centro di gravità è più alto per il semplice fatto che ci sia l’halo. Ma da questo punto di vista siamo tutti sulla stessa barca”.

“Visto che il regolamento non è cambiato più di tanto  tra il 2017 e il 2018 – ha aggiunto Steiner  – la VF-18 è una evoluzione della versione precedente. Non si è trattato tanto di reinventare quanto piuttosto di rifinire. Nella nuova auto si possono vedere elementi già presenti su quella dello scorso anno. La nostra auto era piuttosto buona già un anno fa, ma non siamo riusciti a sfruttarla al meglio. Per questo nel 2018 abbiamo deciso di cambiare: ci siamo concentrati sull’alleggerimento della vettura per migliorare la distribuzione dei carichi”.

Fonte immagine: https://www.facebook.com/haasf1team/photos/pcb.1003305229832738/1003304716499456/?type=3&theater

Fonte immagine: https://www.facebook.com/haasf1team/photos/pcb.1003305229832738/1003304819832779/?type=3&theater

Ricevi le ultime notizie sul mondo dei Motori, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 16-02-2018

Redazione Napoli