Formula 1, Red Bull: la nuova monoposto sarà presentata il 19 febbraio

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

La nuova Red Bull 2018 sarà la seconda ad essere presentata dopo la Williams, tre giorni prima della Ferrari e della Mercedes.

Lunedì 19 febbraio 2018 la Red Bull presenterà ufficialmente la monoposto che parteciperà al prossimo mondiale di Formula 1 2018 con il nome di ‘RB14’. La scuderia austriaca ha dato l’annuncio attraverso il proprio profilo Twitter ufficiale, senza aggiungere ulteriori dettagli al di lá della data e del nome, peraltro giá noto, della vettura.

Presentazione nuova Red Bull 2018: cambio di strategia

Il team Red Bull Formula 1 sarà così il secondo a presentare la nuova vettura dopo la Williams, che ha in programma di svelare la propria monoposto già il prossimo 15 febbraio. Si tratta di una scelta in leggera controtendenza rispetto a quanto fatto di solito dalla scuderia austriaca che negli scorsi anni ha preferito ritardare il lancio ufficiale il più possibile per ampliare i tempi di sviluppo della vettura.

Quest’anno, invece, è stato scelto un approccio diverso: far sì che la monoposto fosse già messa a punto così da poter accumulare chilometraggio durante i test della pre-season. “ Ci stiamo concentrando sull’obbiettivo di una presentazione leggermente anticipata” – aveva preannunciato il numero uno della Red Bull Christian Horner al termine del 2017 – “si tratta di soli cinque giorni, ma il design è talmente dettagliato e le scadenze di produzione così rigide che anche soli cinque giorni hanno un grande valore per quanto riguarda essere un passo avanti piuttosto che un passo indietro”.

Nuova Red Bull 2018
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/105731165@N07/35782151102

Verstappen: “Con un altro motore l’anno scorso avremmo dominato”

Per la prossima stagione di Formula 1, i piloti della Red Bull Racing saranno ancora Daniel Ricciardo e Max Verstappen; quest’ultimo ha il contratto in scadenza a fine anno e il suo futuro, al momento, risulta quantomeno incerto. Entrambi guideranno la nuova Red Bull RB14 sospinta dai motori Renault, malgrado il pilota australiano abbia espresso, come riferito da motosport.com alcune perplessitá. Se lo scorso anno la Red Bull avesse avuto a disposizione un propulsore Mercedesnon ci avrebbero più rivisto” ha dichiarato Vertappen, aggiungendo che “l’elemento del MGU-H non era stabile. Renault, ad eccezione di Honda, aveva meno cavalli di tutti. La configurazione a bassa resistenza aerodinamica – ha aggiunto il pilota – per qualche ragione non ha funzionato; il team però ha capovolto la situazione molto in fretta e anche se la stagione a quel punto era perduta, al contempo questo da grande fiducia per il futuro”.

Come detto, sarà la Williams ad aprire le danze, presentando la nuova auto (o forse soltanto le livree) già il 15. Poi toccherà alla Red Bull, seguita a ruota dalla Sauber e dalla Renault, che presenteranno le rispettive monoposto il giorno 20 febbraio. Dopo la Mercedes e la Ferrari, che presenterà la nuova monoposto a Maranello il 22 febbraio alle 15, seguirà la McLaren (23 febbraio). In attesa di conoscere le date di Force India e Haas, l’ultima a svelare la propria auto sarà la Toro Rosso il 26 di febbraio.

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/33175875@N05/38035423411

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/105731165@N07/35782151102

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 13-02-2018

Redazione Napoli