Toyota, svelata la nuova Auris con doppio motore ibrido

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

La terza generazione della cinque porte giapponese è stata presentata a Ginevra e segna la svolta ‘Dual hybrid’ con l’addio ai motori diesel.

In attesa dell’apertura ufficiale del Salone dell’Auto 2018 – al via l’8 marzo 2018 – la Toyota ha presentato a Ginevra la nuova generazione della Auris. Le novità che caratterizzano questa nuova versione riguardano tanto il design quanto la dotazione di power train, con l’introduzione di un secondo motore ibrido (più potente) e l’accantonamento del propulsore diesel.

Il design della nuova Toyota Auris

Rispetto alla precedente versione, la nuova generazione di Toyota Auris presenta un profilo più marcatamente sportivo. Il design esterno è stato ritoccato al fine di dare un taglio assai diverso al modello: il prospetto anteriore presenta una griglia più ampia in concomitanza con gruppi ottici più sottili e slanciati. Restyling importante anche per quanto concerne il prospetto laterale, caratterizzato da linee profonde che accentuano il carattere aerodinamico della fiancata. Modificato sensibilmente anche il prospetto posteriore: i nuovi gruppi ottici presentano una forma completamente diversa (via le forme affusolate a favore di un profilo più tagliente, con una componente sottile ed allungata che completa il gruppo ottico principale posto lateralmente). Risulta, infine, maggiormente evidenziata la fascia inferiore dell’anteriore, che ’emerge’ in maniera preminente nel prospetto solcato da scanalature convergenti verso la zona centrale. Di spicco anche la nuova livrea bicolore, che presenta sia il tetto che i montanti di colore nero in contrasto con il resto della carrozzeria.

Nuova Toyota Auris
Fonte immagine: https://www.facebook.com/ToyotaItalia/photos/a.255686894477597.60713.247938415252445/1693614517351487/?type=3&theater

La nuova Auris verrà realizzata utilizzando la piattaforma TNGA, la stessa con cui saranno prodotti tutti i prossimi modelli Toyota e già impiegata per l’assemblaggio della Toyota CH-R. Grazie alla già menzionata piattaforma TNGA (sigla che sta per Toyota New Global Architecture), la nuova Auris avrà un baricentro più basso – circa due centimetri – che le permetterà di offrire una migliore esperienza di guida, grazie anche alla nuova scocca in acciaio ad elevata rigidità. Molti degli elementi chiave della struttura dell’auto sono stati realizzati in acciaio, anche per poter rispettare in pieno le norme vigenti in materia di sicurezza attiva e passiva.

Rispetto alla precedente versione, cambiano anche le dimensioni della Toyota Auris – oltre al design ampiamente aggiornato – è più lunga (di 4 centimetri), è più bassa (due centimetri in meno) mentre il passo è stato aumentato. Anche la larghezza è maggiore (3 centimetri), particolarmente evidente lungo le fiancata e sul prospetto posteriore, così come lo sbalzo posteriore aumentato di 2 cm.

Motorizzazioni: nuova versione della Toyota Auris ibrida

La nuova generazione di Toyota Auris segna l’addio alle motorizzazioni diesel. Il modello, infatti, conserva il motore turbo a benzina da 1.2 litri ed amplia la gamma con due allestimenti ibridi: quello da 1.8 litri da 122 CV (già presente nella versione precedente) e il nuovo 2 litri da 180 cavalli.

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/110074903@N02/39766925755

Fonte immagine: https://www.facebook.com/ToyotaItalia/photos/a.255686894477597.60713.247938415252445/1693614517351487/?type=3&theater

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 08-03-2018

Redazione Napoli