Nuovi fattori di rischio al cuore: da smog al social
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Nuovi fattori di rischio al cuore: da smog al social

Infarto, bruciore al cuore

Come proteggere la salute del tuo cuore dai nemici moderni come inquinamento, stress e cattive abitudini alimentari.

Prevenire le malattie cardiovascolari, principali responsabili delle morti in Italia, richiede un impegno quotidiano e una profonda consapevolezza dei fattori di rischio del cuore, sia quelli storici che quelli emergenti. La Società Italiana per la Prevenzione Cardiovascolare (SIPREC) sottolinea l’importanza di un approccio informato e proattivo, incentrato tanto sulle abitudini di vita quanto sull’adattamento alle nuove minacce ambientali e digitali.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

ospedale vuoto corsia

Fattori di rischio emergenti: inquinamento e social media

Il progresso tecnologico e l’urbanizzazione hanno introdotto nuovi pericoli per la salute del cuore. L’inquinamento atmosferico, ad esempio, si è rivelato un nemico insidioso per le arterie e il cuore, al pari dei consigli spesso fuorvianti veicolati dai social media. Anche la qualità del sonno e il livello di stress quotidiano, influenzati negativamente dall’esposizione continua a schermi e rumori, giocano un ruolo cruciale nel benessere cardiovascolare.

Dieci strategie essenziali per un cuore forte

La prevenzione delle malattie cardiovascolari si costruisce adottando strategie quotidiane che abbracciano aspetti diversi della vita quotidiana. La misurazione regolare della pressione sanguigna e del peso, per esempio, permette di individuare precocemente eventuali problemi, mentre una dieta equilibrata, ricca di frutta, verdura e cereali integrali, e povera di carni rosse e zuccheri, contribuisce significativamente alla salute cardiovascolare e dell’ambiente. È altrettanto fondamentale moderare l’assunzione di alcol e eliminare il fumo, due noti fattori di rischio per molteplici patologie.

Adottare scarpe comode può semplificare l’integrazione dell’attività fisica nella routine quotidiana, riducendo gli effetti della sedentarietà. Allo stesso modo, proteggere la qualità del sonno eliminando rumori e luci eccessive è essenziale per un cuore sano. Tecniche di rilassamento come lo yoga e la meditazione possono aiutare a gestire lo stress, ulteriormente riducendo il rischio cardiovascolare.

Per chi ha bisogno di trattamenti farmacologici, è importante organizzare e semplificare la gestione dei farmaci per assicurare una corretta aderenza alle terapie prescritte. Le vaccinazioni annuali, inoltre, giocano un ruolo preventivo contro le complicanze che possono aggravare le condizioni cardiovascolari.

Inoltre, è cruciale affidarsi a fonti certe per informazioni sulla salute. Nell’era di Internet, consultare portali affidabili e aggiornati come quello della SIPREC assicura accesso a consigli basati su evidenze scientifiche, lontani dalle fake news e dai pericoli dei cosiddetti “Dottor Google”.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 12 Maggio 2024 17:52

Il dissenso di Crosetto sulla politica e magistratura: “In nessun altro Paese c’è un livello così basso”

nl pixel