Nuovo incendio in Portogallo, situazione molto preoccupante a 20 km da Pedrogao

Continua la situazione di emergenza in Portogallo. Le temperature continuano ad essere alte e gli incendi non si fermano. Duemila pompieri a lavoro per cercare di fermare l’emergenza.

chiudi

Caricamento Player...

A pochi giorni dal brutto incendio di Pedrogao Grande il fuoco non dà tregua al Portogallo che si trova immerso in tre giorni di lutto nazionale per ricordare le 64 vittime di domenica. Mentre i pompieri continuano a spegnere le fiamme nella zona della strage e sperano di tenerle finalmente sotto controllo entro la fine della giornata, poco fa un altro grande incendio è divampato a Gois, a circa 20 chilometri da Petroga, con la protezione civile ha ritenuto molto “preoccupante” per tutte le persone che si trovano nelle vicinanze.

Le condizioni meteorologiche rimangono critiche. 2000 vigili del fuoco al lavoro

Non si fermano il lavoro dei pompieri: sono 1.200 quelli impegnati nella lotta contro le fiamme a Pedrogao – nel Portogallo centrale – aiutati dai nove mezzi aerei. Mentre altri 800 vigili del fuoco e quattro Canadair combattono ora l’incendio di Gois, che il comandante della protezione civile, Vitor Vaz Ointo, ha definito “molto veloce ed esplosivo”. Il meteo però non aiuta sicuramente il lavoro dei pompieri: le condizioni rimangono difficili con temperature oltre i 40 gradi e forti raffiche di vento che propagano l’incendio.