Nuovo stadio della Roma, nove arresti per corruzione

Nuovo stadio della Roma: arrestate nove persone con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di condotte corruttive e una serie indeterminata di delitti contro la Pubblica Amministrazione.

ROMA – Torna a far discutere il progetto per la costruzione del nuovo stadio della Roma. Dopo la polemica che ha diviso l’opinione pubblica circa la pubblica utilità dell’opera, il progetto è tornato tristemente alla ribalta a causa delle accuse di corruzione e altri illeciti che hanno portato all’arresto di nove persone.

Nuovo stadio della Roma
Fonte foto: https://www.facebook.com/asrorgogliocapitolino1927/

Nuovo stadio della Roma: nove arresti. In manette anche l’imprenditore Luca Parnasi

L’operazione Rinascimentocondotta dai Carabinieiri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale della capitale, ha portato all’arresto di sei indagati e ai domiciliari per altre tre persone. Stando alle prime indiscrezioni, nel registro degli indagati sarebbero finiti anche diversi esponenti del mondo politico. In manette anche il presidente dell’Acea Luca Lanzalone e il noto costruttore Luca Parnasi. Tra gli arrestati anche Adriano Palozzi, vicepresidente del consiglio regionale del Lazio. Si tratta di un vero e proprio terremoto che ha scosso il mondo della politica portando alla luce, qualora fossero confermate le accuse, una fitta rete fatta di illeciti i favori tra gli imprenditori e i politici.

Gli indagati dovranno rispondere a vario titolo dell’accusa di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di condotte corruttive e una serie indeterminata di delitti contro la Pubblica Amministrazione.

Solo pochi giorni fa il sindaco di Roma Virginia Raggi aveva fatto sapere attraverso un post su Facebook che presto sarebbero finiti i lavori per il nuovo stadio della Roma.

Raggi sui social “Il sogno sta per diventare realtà”

 

Fonte foto: https://www.facebook.com/asrorgogliocapitolino1927/

ultimo aggiornamento: 13-06-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X