Obama: “Russia, Iran e Assad i responsabili del massacro di Aleppo”

Duro attacco del presidente americano che tra poche settimane lascerà il posto a Trump. Obama accusa Putin e l’Iran di avere le mani sporche di sangue!

chiudi

Caricamento Player...

Barack Obama è giunto al termine del proprio mandato presidenziale alla guida degli Stati Uniti: a gennaio, come da rituale, ci sarà l’insediamento di Donald Trump alla Casa Bianca e l’ex senatore dell’Illinois lascerà la Stanza Ovale dopo otto anni. Nella conferenza stampa di fine anno, il presidente americano ha parlato di molto temi, tra cui la politica estera.

Il “J’accuse” di Barack

Obama, in particolare, ha affrontato la questione riguardante la Siria: “Il mondo è unito nell’orrore per l’assalto selvaggio da parte del regime siriano e dei suoi alleati russi e iraniani nella città di Aleppo. Queste sono tutte orribili violazioni del diritto internazionale. Le responsabilità di queste brutalità si trovano in unico posto: nel regime di Assad e dei suoi alleati, la Russia e l’Iran. Questo sangue e queste atrocità sono nelle loro mani…“. Obama è ai ferri corti in particolare con Putin, con il quale lo scontro ha riguardato anche l’Ucraina. Poi, a margine, una battuta sui repubblicani: “Reagan si rivolterebbe nella tomba nel vedere il crescente consenso tra i repubblicani verso di lui…“.