Obama a Trump: “Cambiare strategia sull’Islam è pericoloso”

L’ultimo discorso di Barack Obama sulla sicurezza nazionale ha suonato come un avvertimento al neo-Presidente Donald Trump.

In un discorso tenuto alla MacDill Air Force Base di Tampa, in Florida, il Presidente USA uscente Barack Obama ha difeso la sua posizione: non si possono considerare una minaccia per gli Stati Uniti tutti i musulmani. Il riferimento, molto chiaro, è alla intenzione di Donald Trump di sottoporre i migranti in arrivo da Paesi a maggioranza musulmana, a un controllo estremo, fondato su “test ideologici”.

Non sono tutti nemici

“Stiamo combattendo i terroristi che sostengono di combattere in nome dell’Islam. Ma loro non parlano per un miliardo di musulmani in tutto il mondo. Non parlano per i musulmani americani, tra cui molti che indossano l’uniforme dell’esercito degli Stati Uniti. Stigmatizzare i buoni musulmani e agire come se il Paese fosse in guerra con l’Islam, sarebbe un incoraggiamento per gli estremisti e avrebbe un costo umano e morale per gli Usa”.

Senza mai nominare direttamente il tycoon nuovo Presidente, Obama ha portato il discorso sull’importanza di lasciare che gli Stati Uniti restino forieri di speranza e non di terrore.

La strategia di Obama

La politica attuata dal Presidente uscente per combattere il califfato è stata quella della coalizione internazionale anti-Isis, oltre ai blitz volti a colpire i miliziani dell’Isis. Cambiare questa stategia, aumentando il coinvolgimento militare in Siria e in Iraq come intende fare Trump, sarebbe per Obama un errore; un errore che gli Stati Uniti potrebbero pagare caro in termini di vite umane perse ma anche dal punto di vista morale.

Per Obama la strategia da continuare a perseguire è quella portata avanti durante il suo governo.

“Gli Usa stanno spezzando la schiena allo Stato islamico. Nel corso degli ultimi otto anni… nessuna organizzazione terroristica straniera ha pianificato ed eseguito un attacco alla nostra patria con successo.”

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 07-12-2016

Caterina Saracino

X