Obbligo di dimora per Mario Oliverio, presidente della Regione Calabria

Revocato l’obbligo di dimora per Mario Oliverio, presidente della Regione Calabria

Revocato l’obbligo di dimora per il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio. Il governatore ritorna di nuovo libero.

Operazione della Guardia di Finanza sul territorio calabrese. Le Fiamme Gialle hanno effettuato controlli e perquisizioni e le Forze dell’Ordine hanno eseguito una serie di mandati emessi dalla Procura. Nel mirino degli inquirenti anche Mario Oliverio, presidente della Regione Calabria, cui è stato notificato l’obbligo di dimora. La misura restrittiva è stata revocata dalla Corte di Cassazione anche se le indagini sull’abuso d’ufficio continuano.

Appalti, obbligo di dimora per il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio

Al momento non è nota l’ipotesi di reato a carico di Mario Oliverio. L’indagine dovrebbe riguardare gli appalti finiti nel mirino degli inquirenti che avrebbero riscontrato diverse irregolarità, presunti illeciti e forse una rete criminale fondata su un meccanismo di corruzione, concussione.

Guardia di Finanza
fonte foto https://twitter.com/ScicliNotizie

L’ipotesi di reato a carico di Mario Oliverio

Stando alle prime indiscrezioni lanciate da alcuni media, sembra che l’ipotesi di reato a carico del presidente della Regione Calabria sia quello di abuso di ufficio aggravato dal metodo mafioso. Resta da chiarire il coinvolgimento di Oliverio e il suo ruolo in quello che sarebbe un vero e proprio quadro criminale collaudato e radicato nel territorio. Da capire anche se si possa ipotizzare il reato di associazione a stampo mafioso. In tal senso si dovranno chiarire gli eventuali rapporti tra il governatore della Calabria e la malavita organizzata attiva sul territorio calabrese. La questione sarà chiarita in occasione della conferenza stampa sull’operazione e sullo svolgimento delle indagini.

ultimo aggiornamento: 21-03-2019

X