Sardine in Piazza San Giovanni (Roma) il 14 dicembre, Ogongo apre anche agli esponenti di CasaPound che raccolgono l’invito. Polemiche sui social.

Cresce la tensione in vista della manifestazione delle Sardine a Roma. E lo scenario, paradossale, è che i manifestanti-simbolo della sinistra, o almeno dell’anti-populismo, rischiano di trovarsi in piazza San Giovanni al fianco delle tartarughe di CasaPound.

Sardine a Roma, Ogongo apre a CasaPound

Ad aprire il caso ci ha pensato Stephen Ogongo, il leader romano del Movimento delle Sardine. Il grande regista della manifestazione capitolina si è lasciato andare a una incredibile apertura ai fascisti del terzo millennio, come vengono etichettati.

Intervenuto ai microfoni de il Fatto Quotidiano, Ogongo, in linea con la manifestazioni del passato, ha voluto sottolineare come quelle di San Giovanni sia una piazza aperta a tutti. Anche a CasaPound.

Sardine Genova
fonte foto https://twitter.com/catlatorre

CasaPound accetta l’invito

In un primo momento Sardine e Tartarughe prendono le distanze e declinano (o ritirano)l’invito, poi CasaPound decide di non lasciarsi sfuggire l’occasione e annuncia la propria presenza in piazza il prossimo 14 dicembre.

L’apertura del leader delle Sardine di Roma stupisce ma va nella direzione del dialogo e noi da sempre ci confrontiamo con tutti. Al momento le Sardine sinceramente mi sembrano un contenitore vuoto e manovrato dalla sinistra ma noi siamo pronti ad andare in piazza, senza bandiere, come abbiamo fatto per la manifestazione con Salvini, Berlusconi, Meloni, e porteremo le nostre idee. Ma sia chiaro ‘Bella Ciao non la cantiamo“,ha fatto sapere il numero uno di CasaPound spiazzando le Sardine.

Inevitabilmente la spiazzante iniziativa ha creato un certo scompiglio tra le decine di migliaia di persone che sui social network stavano organizzando la trasferta romana. A causa della presenza di CasaPound molte persone hanno deciso di disertare la grande manifestazione romana.

CasaPound
Fonte foto: https://www.facebook.com/casapounditalia

Il post sulla pagina ufficiale delle Sardine: “Siamo antifascisti, nessuna apertura a CasaPound”

I vertici delle Sardine provano a limitare i danni con una nota diffusa sulla pagina Facebook ufficiale, nel quale spiegano che la presenza di CasaPound non è contemplata né gradita in quanto il Movimento è mosso da ideali anti-fascisti.

“Le piazze delle Sardine si sono fin da subito dichiarate antifasciste e intendono rimanerlo. Nessuna apertura a CasaPound, né a Forza Nuova. Né ora né mai […]. Dal 14 novembre scorso centinaia di migliaia di persone sono scese in piazza proprio contro quei partiti che con le idee e il linguaggio dei gruppi neofascisti e neonazisti flirtano in maniera neanche troppo nascosta. Stephen Ogongo ha commesso un’ingenuità […]. Ci dispiace che il concetto di apertura delle piazze sia stato travisato e strumentalizzato, ma non stupisce. In questo momento le piazze fanno gola a molti, lo avevamo già detto e lo ripetiamo. Rammarica che questo fraintendimento sia cavalcato da più parti. Ma è giusto dare una risposta netta. Le sardine sono antifasciste. Le sardine continueranno a riempire le piazze. Si decida da che parte stare. Noi lo abbiamo già fatto”.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Casapound evidenza politica sardine sardine a roma

ultimo aggiornamento: 11-12-2019


Milano, 600 sindaci alla manifestazione per Liliana Segre: “La sua scorta siamo noi”

Di Maio ‘sceglie’ il Pd: “Dopo la manovra al lavoro sul contratto di governo”