In Aja nuovo attacco all’arte. Tre attivisti arrestate dopo l’attacco contro la ‘Ragazza con l’orecchino di perla’ di Vermeer.

Dopo l’attacco con la salsa di pomodoro all’opera di Van Gogh a Londra, tre persone arrestate per aver ripetuto il gesto in Olanda. Degli attivisti avrebbero attaccato la “Ragazza con l’orecchino di perla” di Vermeer che si trova al Mauritshuis Museum. Uno di loro si sarebbe incollato la mano sotto l’opera mentre l’altro gli versava addosso la salsa di pomodoro.

Polizia
Polizia

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La ribellione degli ecologisti

Settimane drammatiche per le più grandi opere d’arte del mondo. Di recente un movimento messo in atto da giovani attivisti, seguaci della campagna ambientalista “Just Stop Oil”, agisce contro le opere d’arte più famose per la lotta contro il cambiamento climatico.

Risale al 14 ottobre, alla National Gallery di Londra, l’attacco contro il famoso quadro di Van Gogh, “I Girasoli”, da parte di due giovani ecologiste che hanno lanciato due lattine di salsa di pomodoro contro il dipinto (fortunatamente protetto da un vetro). Dopo essersi incollandote la mano sotto l’opera, le attiviste sono state arrestate per danni aggravati.

Attacco a “La ragazza con l’orecchino di perla”

L’ultimo avvenimento da parte di altri ecologisti è avvenuto nei Paesi Bassi, in Aja. Tre persone avrebbero attaccato il celebre dipinto di Vermeer, “La ragazza con l’orecchino di perla”, esposto al Mauritshuis Museum. Uno di loro ha cercato di incollarsi al dipinto mentre un secondo gli rovesciava addosso una scatola di passata di pomodoro.

Il terzo, che probabilmente riprendeva la scena, è stato arrestato insieme ai due attivisti per violenza pubblica contro la proprietà. “Fortunatamente, il capolavoro dietro il vetro non è stato danneggiato”, ha affermato il museo.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 27-10-2022


Covid: obbligo mascherine in ospedali e Rsa

Oggi Instagram in down, problemi in tutta Italia