Caso Denise Pipitone, Olesya Rostova non è la piccola scomparsa da Mazara del Vallo. Il legale: “Gruppo sanguigno diverso, la Procura valuterà se procedere con ulteriori accertamenti”.

Il gruppo sanguigno di Olesya Rostova non è quello della piccola Denise Pipitone. Si spegne così la speranza che aveva tenuto tutti con il fiato sospeso da quando una ragazza è intervenuta in una trasmissione televisiva russa facendo sapere di star cercando i propri genitori.

Olesya Rostova non è Denise Pipitone

Ieri preservando la privacy sul gruppo sanguigno di Denise e Olesya, durante il programma russo, è stato rivelato che il gruppo sanguigno di Olesya è diverso da quello di Denise. Oggi abbiamo in ogni caso ritenuto corretto trasmettere nota alla Procura della Repubblica di Marsala, che valuterà se procedere ad ulteriori accertamenti“, ha dichiarato ai microfoni dell’Ansa Giacomo Frazzitta, avvocato che parla a nome di Piera Maggio, madre della piccola Denise Pipitone.

L’avvocato ha effettivamente consegnato il materiale alla Procura di Marsala. La notizia aveva illuso che dalla Russia fossero arrivate notizie positive o almeno significative. Invece la pista russa non porterebbe alla piccola Denise Pipitone, la bambina scomparsa da Mazara del Vallo.

Tribunale Corte Costituzionale
Tribunale

La verifica sul gruppo sanguigno

“Si è preferito accelerare i tempi di verifica seguendo i contatti in via privata con l’avvocato di Olesya, poiché una eventuale rogatoria con la Russia avrebbe comportato tempi più lunghi ed, invece, si reputava necessario conoscere almeno il dato preliminare del gruppo sanguigno, prima possibile, per poi meglio approfondire la vicenda”, ha aggiunto il legale facendo il punto della situazione.


La storia di Denise Pipitone: la sparizione, il processo e l’illusione russa

Ema, possibile nesso tra trombosi rare e vaccino AstraZeneca, possibili limitazioni ad under 60