Gli Stati Uniti, insieme agli alleati, potrebbero boicottare le Olimpiadi invernali del 2022 che si terranno in Cina.

WASHINGTON – A poco meno di un anno dalle Olimpiadi invernali, gli Stati Uniti stanno valutando un boicottaggio coordinato con gli alleati.

Le parole del Dipartimento di Stato

La conferma è arrivata da Ned Price, portavoce del Dipartimento di Stato americano: “Il boicottaggio è qualcosa di cui certamente vogliamo discutere. Un approccio coordinato sarebbe non solo nel nostro interesse ma anche in quello dei nostri alleati e partner“.
Una conferma della strategia delineata dal presidente Biden che punta alzare un blocco occidentale di contrapposizione alla Cina.

Olimpiadi invernali in Cina

I XXIV Giochi olimpici invernali sono previsti a Pechino dal 4 al 20 febbraio 2022. Per la fiaccola è un ritorno nella capitale cinese dopo l’edizione estiva del 2008. La precedente edizione si è disputata a Pyeonchang, in Corea del Sud, dove la diplomazia politica ebbe modo di proseguire il processo di avvicinamento e distensione tra Seul e Pyongyang.

I precedenti di Mosca e Los Angeles

I Giochi, da sempre veicolo di pace tra i popoli attraverso lo sport, sono stati spesso utilizzati a scopi politici. I casi più eclatanti si verificarono nel 1980 e nel 1984. Dopo che il presidente americano Carter decise il boicottaggio dell’edizione di Mosca, a causa dell’invasione sovietica in Afghanistan, quattro anni dopo i russi disertarono quelli di Los Angeles.

https://www.youtube.com/watch?v=nkSE7iRoOMA&ab_channel=CyrusJanssen


Covid, raggiunto l’accordo per la somministrazione dei vaccini in azienda. Le regole

AstraZeneca, nuovo ritardo nella consegna delle dosi all’Italia. Ma c’è Pfizer…