Il presidente Mattarella ha ricevuto al Quirinale questa mattina una delegazione degli atleti azzurri di Olimpiadi e Paralimpiadi.

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto una rappresentanza di medagliati di Olimpiadi e Paralimpiadi di Pechino 2022. La cerimonia è iniziata con l’inno nazionale, eseguito dalla Junior Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. All’incontro, sono intervenuti la Sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Valentina Vezzali, il Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Giovanni Malagò, e il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli.

I due alfieri della squadra olimpica e paralimpica, ovvero Michela Moioli e Giacomo Bertagnolli, hanno consegnato al Capo di Stato le Bandiere italiane con le firme degli atleti medagliati. Il presidente, da ciò, dopo aver dato una medaglia ricordo ai medagliati, ha salutato i presenti. All’incontro hanno partecipato anche i dirigenti del CONI, del CIO e del CIP, nonché i commissari tecnici delle discipline che hanno vinto delle medaglie, i vertici delle Forze Armate e dei Corpi dello Stato, in funzione di rappresentanza dei rispettivi Gruppi sportivi.

Sergio Mattarella
Sergio Mattarella

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole del presidente

Avete onorato la nostra bandiera con il vostro impegno e con i vostri risultati: ogni mattina guardavo la colonnina del complesso delle medaglie che dà l’idea della quantità di talenti”. Queste le commoventi parole del presidente della Repubblica Sergio Mattarella agli atleti. Il presidente ha anche commentato la situazione ucraina, paragonandola ai due eventi sportivi che si sono conclusi da poco. “La guerra è il contrario dello spirito olimpico”. Queste le significative parole di Mattarella, che ha aggiunto: “Aver continuato malgrado tutto ha rievocato il principio della pace della libertà della democrazia”.

“Malgrado le immagini orribili, si recuperi ragionevolezza nel mondo, con il sostegno a chi resiste, con l’esortazione costante a ritrovare le ragioni della pace”. L’esortazione di Mattarella alla “pace e alla collaborazione non è solo tale, è richiamo ai valori”. Queste le parole del presidente della Repubblica italiana durante l’incontro.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 05-04-2022


Conte sta diventando un ostacolo per Letta

Torino, Draghi atteso per firmare il patto per la città