Agguato di camorra ad Acerra (Napoli), ucciso il boss Mariniello

Agguato di camorra nel Napoletano, ucciso il boss Mariniello

Secondo omicidio in poche ore nel Napoletano. Ucciso ad Acerra il boss Vincenzo Mariniello. Sull’omicidio indagano i carabinieri.

ACERRA (NAPOLI) – A poche ore dalla sparatoria di Mugnano dobbiamo registrare un nuovo omicidio nel Napoletano. Nella mattinata di domenica 17 febbraio 2019 a perdere la vita è stato Vincenzo Mariniello, giudicato dagli inquirenti una delle figure principali dell’omonimo clan. Sulla vicenda indagano i carabinieri che stanno ricostruendo la dinamica della vicenda.

Il fatto è successo a pochi metri dall’abitazione di Acerra della vittima. Si scava nelle ultime ore di vita di Mariniello per cercare di risalire all’identità dei killer che sono fuggiti dopo la sparatoria. Al momento i militari tendono ad escludere un collegamento tra i due omicidi ma questa pista non è stata abbandonata definitivamente visto che entrambi hanno dei collegamenti con la mafia.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it/

Sparatoria ad Acerra, morto il boss Mariniello

Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, Vincenzo Mariniello si trovava a bordo della sua vettura quando i killer lo hanno raggiunto, uccidendolo con diversi colpi di pistola. Sono in corso tutte le verifiche del caso per trovare indizi utili per le indagini. Un omicidio che al momento resta ricco di giallo anche se il movente sembra essere mafioso.

Una rivalità che sembra essersi accesa negli ultimi giorni nel Napoletano. Due omicidi in poche ore con la mafia che ritorna a colpire in pieno giorno oppure in orari serali. L’omicidio del boss Mariniello potrebbe portare ad una reazione nelle prossime ore dell’omonimo clan. Gli inquirenti sono al lavoro per fermare il prima possibile questa guerra che potrebbe portare diverse vittime.

Due morti in meno di 24 ore con un collegamento che al momento non sembra esserci. Gli inquirenti preferiscono non escludere nessuna pista e nelle prossime ore si cercherà di risalire all’identità dei responsabili di questo duplice omicidio.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/pg/carabinieri.it

ultimo aggiornamento: 17-02-2019

X